Volgare Medievale

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Metterza

Metterza è il termine derivato dal volgare medievale, riferendosi a sant'Anna, madre di Maria, che si mette per terza nella gerarchia della famiglia divina, accanto a Maria e Gesù. Il termine e la relativa iconografia ebbe diffusione in Italia e nel Nord Europa, specie durante il Quattrocento. Voci correlate • Sant'Anna Metterza di Masaccio e Masolino Altri progetti ... — | approfondisci »

Legge Tobler-Mussafia

Con la definizione di "legge Tobler-Mussafia" (dal nome dei primi linguisti che hanno studiato il fenomeno, lo svizzero Adolf Tobler e il dalmata Adolfo Mussafia) i linguisti designano un particolare fenomeno del volgare medievale e già presente in lingua d'oil. La frase non può iniziare con un pronome atono e di conseguenza particelle clitiche (in genere pronomi) se non precedute da un elemento tonico devono essere attaccate come enclitici al verbo cui si riferiscono come nei seguenti casi... — | approfondisci »

Cruithne

I Cruthin (Cruithni, Cruithne) erano un popolo semi-leggendario dell'Britannia dell'Età del Ferro, che a volte compare nelle fonti in lingua goidelica. I Cruithne erano conosciuti dai Romani col nome di Pitti . Oggi sono conosciuti col nome di Antichi Britanni, i cui più diretti discendenti culturali sono i Gallesi. La forma latina volgare medievale Bretani è all'origine di quella irlandese moderna di Breathnach, che significa appunto Gallesi. Nel suo modello storico di T. F. O... —

Cronache aquilane

LAquila1703.jpg

Le Cronache aquilane costituiscono un cospicuo filone storiografico e letterario, prevalentemente medievale, in poesia e in prosa, in latino e in volgare, che si concentrò sulla narrazione delle vicende della storia civica dell'Aquila, con caratteri di originalità panorama civico e letterario del Regno di Napoli, Il corpus cronachistico sopravvissuto riguarda sostanzialmente l'epoca tardo medievale della storia cittadina, tra XIV e XV secolo, mentre in un solo caso viene lambito l... — | approfondisci »

L'armata Brancaleone

Armata brancaleone (11).jpg

'idioma immaginario, a cavallo tra il latino maccheronico, la lingua volgare medievale e l'espressione dialettale, che caratterizzerà tutti i personaggi. L'originalità però non si esaurisce nella sceneggiatura. Anche i costumi (a forte contrasto cromatico e di disegno originalissimo) e tutte le scene di esterni, curati da Piero Gherardi, lo scenografo che firma molte delle caratteristiche atmosfere felliniane, rappresentano un elemento innovativo, presentando un medioevo straccione ben lontano da quello... — | approfondisci »

  • Titolo: L'armata Brancaleone
  • Premi: • 3 Nastri d'Argento 1967: miglior fotografia, migliori costumi, miglior colonna sonora
  • Anno Di Produzione: 1966
  • Paese: Italia
  • Durata: 120 min
  • Genere: commedia
  • Regista: Mario Monicelli
  • Produttore: Mario Cecchi Gori
  • Sceneggiatore: Age e Scarpelli, Mario Monicelli
  • Attori: • Vittorio Gassman: Brancaleone da Norcia *Gian Maria Volontè: Teofilatto dei Leonzi *Catherine Spaak: Matelda *Folco Lulli: Pecoro *Maria Grazia Buccella: La vedova *Barbara Steele: Teodora *Enrico Maria Salerno: Zenone *Carlo Pisacane: Abacuc *Ugo Fangareggi: Mangold *Gianluigi Crescenzi Taccone *Pippo Starnazza: Piccioni *Luigi Sangiorgi: Manuc *Fulvia Franco: Luisa *Tito García: Filuccio *Joaquín Díaz: Guccione *Luis Induni Luigi di Sangi *Carlos Ronda: Enrico di Andrea *Juan C. Carlos: Aldo di Scaraffone *Alfio Caltabiano: Arnolfo Mano-di-ferro *Philippa de la Barre de Nanteuil: Isadora
  • Didascalia: Vittorio Gassman è Brancaleone da Norcia

Sant'Elpidio a Mare

Toponimo Il nome storico della località era San Lepidio, l'equivalente medioevale dell'odierno Sant'Elpidio, per sua distorsione; o San Lupidio, da cui derivano le forme dialettali fermane di Sanlupijo e Sallupijo, e le più rare Sanlupiju e Sallupiju, per corruzione volgare del termine medievale di Lupidio. Monumenti e luoghi d'interesse Architetture religiose Basilica Imperiale di Santa Croce al Chienti Fondata secondo tradizione nel 886 su un edificio religioso preesistente. Il periodo di... — | approfondisci »

  • Comune: Sant'Elpidio a Mare
  • Provincia: FM
  • Regione: MAR
  • Prefisso: 0734
  • Denominazione Abitanti: elpidiensi
  • Superficie: 50,38
  • Altitudine: 251
  • Patrono: Sant'Elpidio abate
  • Sito web

Austria

The States of Austria Numbered.png

latinizzato come "Austria" (dal latino Auster metaforicamente "sud" così come austrālis) e Reich che potrebbe anche significare "impero", almeno nel contesto dell’impero austro-ungarico o del Sacro Romano Impero, anche se non nel contesto della moderna Repubblica d’Österreich. Il termine probabilmente trae origine da una traduzione volgare del nome latino medievale della regione: Marchia orientalis, che si traduce anche come “marca orientale” o "confine orientale", in quanto situata sul margine orientale... — | approfondisci »

Fava

Fava, scrittore • Nuccio Fava, giornalista e politico italiano • Dino Fava Passaro, calciatore • Carlo Del Fava, rugbysta italiano • ( Francesco Saverio Fava ) 1° Amabasciatore del Regno d'Italia negli USA ( 1893 ) Architettura • Palazzo Ghisilardi Fava, palazzo medievale di Bologna Altre accezioni • Nel dialetto di alcune zone della Toscana, la parola ha un'accezione volgare che allude al pene • Fave, soprannome scherzoso con cui si autodefiniscono i fan del gruppo musicale Elio e le Storie Tese... —

Latino medievale

Il latino medievale era la forma di latino usato nel medioevo usato come lingua per lo scambio culturale e come lingua liturgica dalla Chiesa cattolica, ma anche come lingua scientifica, lingua franca, letteraria, lingua dell'amministrazione e del diritto. Non deve invece essere confusa con il latino ecclesiastico. Non esiste un consenso unanime che delimiti esattamente il periodo durante il quale il latino medievale si è differenziato dal Latino volgare ma in generale si considera latino... — | approfondisci »

Caccia di Diana

da sessantuno ed è il risultato della mescolanza di diversi tipi della letteratura latina medievale e della letteratura volgare di quel periodo. Trama La narrazione è fatta in prima persona e il poema inizia con la descrizione della primavera. Mentre il protagonista sta pensando come fare per ripararsi dai colpi d'amore che possono amareggiare il cuore, viene distolto da una voce che, in modo soave, chiama ad unirsi le donne della corte di Diana. Arrivano le donne più belle della corte di... — | approfondisci »

Aposa

L'Àposa (Avvsa in dialetto bolognese) è un torrente che attraversa la città di Bologna. Origine del nome Definito Apoxa o Aposa in latino medievale, Avosa o Veza in volgare, Avesa in italiano e Avsa (o Avvsa) in dialetto bolognese, il torrente Aposa presenta un idronimo di origine indoeuropea attestato in varie zone dell'Italia settentrionale, della Francia, Germania e della penisola balcanica. Nei toponimi caratterizzanti luoghi e vie di Bologna la memoria storica ha cristallizzato il... — | approfondisci »

Mario Ascheri

Attualmente insegna Storia del diritto medievale e moderno nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre dopo aver insegnato a Sassari e a Siena (dove è ancora supplente di Storia del diritto processuale). È nel direttivo di molte riviste storiche italiane (come l'Archivio storico italiano, dove nel 2008 compara una discussione tra tre storici sul suo volume sulla città-Stato) e straniere. Scritti • "Siena nel rinascimento: istituzioni e sistema politico" (Siena 1985, il... —

  • Nome: Mario Ascheri
  • Nazionalità: italiano
  • Data Di Nascita: 7 febbraio 1944
  • Luogo Di Nascita: Ventimiglia
  • Attività: storico