Vena Cava Inferiore

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Vena cava inferiore

La Vena cava inferiore è un importante vaso sanguigno del corpo umano. Essa ha la funzione di trasportare il sangue povero di ossigeno dalla metà inferiore del corpo al cuore, perché questo lo ripompi verso i polmoni per ossigenarlo; il sangue che scorre in questa vena è comunque molto ricco di sostanze nutritive, essendo passato sia per l'intestino che per il fegato. Struttura e funzione della Vena cava inferiore Si chiama Vena cava inferiore tutto quel tratto di apparato circolatorio venoso... — | approfondisci »

Sindrome della scimitarra

La Sindrome della scimitarra è un difetto congenito in cui la vena polmonare inferiore destra drena nella vena cava inferiore (anziché nell'atrio sinistro). Di solito è associata ad ipoplasia del polmone destro, ad anomalie bronchiali ed a destrocardia. Costituisce un tipo di ritorno venoso polmonare anomalo parziale (RVPAP). Segni e sintomi Il paziente presenta affaticabilità, dispnea, insufficienza cardiaca e frequenti infezioni polmonari. È auscultabile un soffio sistolico da... — | approfondisci »

Vene renali

Le vene renali sono le vene che drenano i reni. Sboccano nella vena cava inferiore. Solitamente è unica per ciascun rene, ma non è infrequente trovare più di una vena per ciascun organo. Si divide in due rami prima di penetrare nel rene: Spesso ciascuna vena possiede un ramo da cui riceve il sangue refluo dall'uretere. Asimmetrie Dal momento che la vena cava inferiore non è in posizione mediana, ma spostata sulla destra, la vena renale sinistra è generalmente più lunga della destra; essa... — | approfondisci »

Aorta addominale

L'aorta addominale fa parte dell'aorta discendente, fa seguito all'aorta toracica e decorre parallelamente e a sinistra della vena cava inferiore. Termina a livello del corpo della quarta vertebra lombare, dove si biforca nelle due arterie iliache comuni. L'aorta addominale emette una serie di piccoli rami parietali che sono l'arteria frenica inferiore (per il diaframma) e le arterie lombari che, in numero di quattro per lato, irrorano i muscoli della parete addominale. I rami maggiori dell... — | approfondisci »

Vena cava

La vena cava è il più grande condotto venoso dell'organismo. Il suo ruolo è quello di convogliare il sangue desossigenato, refluo da organi e tessuti, nell'atrio destro della pompa cardiaca. È anche il vaso sanguigno più grande. La vena cava è in realtà distinta in due vasi, la vena cava superiore e la vena cava inferiore, differenti sia sul piano morfologico che embriologico. La cava superiore drena il territorio superiore: arti superiori, collo e testa, e dirige il sangue avanti e in... — | approfondisci »

Plesso pampiniforme

Il plesso pampiniforme consiste di tre gruppi di vene che si anastomizzano liberamente: • il gruppo delle vene spermatiche anteriori che emerge dal testicolo, e accompagna l'arteria spermatica interna per aprirsi nella vena cava inferiore a destra e nella vena renale a sinistra; • il gruppo deferenziale medio, che accompagna il condotto deferente e sbocca in vene all'interno della pelvi; • il gruppo posteriore (spermatico esterno,funicolare o cremasterico), che decorre lungo la faccia... — | approfondisci »

Sistema portale

nome è dovuto al sistema della vena porta, che raccoglie il sangue dall'apparato digerente e lo convoglia al fegato. Da qui, i secondi capillari si riuniscono nelle vene sovraepatiche e si gettano nella vena cava inferiore. Questo sistema portale è costituito dalla vena porta e dai suoi rami affluenti (vene gastriche destra e sinistra, vene cistiche, vene paraombelicali); esso consente al sangue refluo dal tubo digerente sottodiaframmatico, dalla milza, dalla colecisti e dal pancreas di... — | approfondisci »

Vena porta

Le vene che raccolgono il sangue refluo dal tubo digerente (nella sua porzione sottodiaframmatica), dalla milza, dalla cistifellea, e dal pancreas, confluiscono in un tronco venoso comune, la vena porta, che penetra nell'ilo del fegato e attraversa quest'ultimo, prima di versare nella vena cava inferiore tramite le vene epatiche. La vena porta ha il compito quindi di convogliare al fegato il sangue proveniente dalla digestione intestinale e dalla milza, costituendo un sistema detto appunto... — | approfondisci »

Foro ovale di Botallo

fisiologica Il sangue ricchissimo di ossigeno proveniente dalle vene ombelicali, passa il dotto venoso (che collega le vene ombelicali alla vena cava inferiore), arriva nella vena cava inferiore, che sfocia nell'atrio destro, il sangue ricco di ossigeno arrivato nell'atrio destro passa attraverso il forame ovale e l'ostium primum arrivando nell'atrio sinistro, che poi lo pomperà nella aorta, i cui rami porteranno il sangue verso il cervello o meglio verso la testa del feto. Evoluzione Con il primo... — | approfondisci »

Commistio sanguinis

incompleta come dipnoi, anfibi e rettili) mentre è assente a qualsiasi livello dal sistema circolatorio degli animali con circolazione doppia e completa come uccelli e mammiferi. Si può verificare anche nel caso della circolazione fetale, quando il sangue proveniente dalla placenta, per mezzo della vena ombelicale, si riversa nella vena cava inferiore, che trasporta sangue deossigenato. Patologia umana Nel neonato avviene fisiologicamente per persistenza del foro di Botallo ma in alcune settimane il... — | approfondisci »

Vena cava superiore

scarti metabolici cellulari. Struttura e funzione della vena cava superiore La cava superiore deriva dall'unione delle due vene brachiocefaliche (a livello della I cartilagine costale), che trasportano il sangue non ossigenato proveniente dalle braccia e dalla testa. Dopo un breve percorso, la vena cava superiore si unisce, come già detto, all'atrio destro del cuore, al quale perviene, inoltre, anche la vena cava inferiore. Vena cava sinistra La vena cava superiore deriva dalla vena cardinale... — | approfondisci »

Vena azygos

Gray480.png

suo decorso riceve come tributarie tutte le vene intercostali di destra, la vena emiazygos, che raccoglie il sangue refluo dalle intercostali inferiori, e quella accessoria che lo raccoglie da quelle superiori; queste due vene poi, a livello della settima vertebra toracica si uniscono, decorrono trasversalmente nel mediastino e terminano nella vena azygos. Questa vena può assumere una grande importanza in certe situazioni, in quanto, se la vena cava inferiore risulta ostruita, il sangue refluo... — | approfondisci »