Vasi Canopi

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Vasi canopi

Louvres-antiquites-egyptiennes-p1020096.jpg

I Vasi canopi, o canopici erano usati nell'Antico Egitto per conservare le viscere estratte dal cadavere durante la mummificazione. In origine, nell'Antico regno, i visceri estratti dal corpo del defunto venivano riposti in una cassetta a 4 scomparti (il primo rinvenimento di tal genere nella tomba di Hetep-heres, madre di Cheope, il cui corredo, completo, si trova al Museo Egizio del Cairo). Solo con il Medio Regno, e segnatamente con la XII dinastia, viene introdotto l'uso di veri e... — | approfondisci »

Selkis

Selkis (o anche Serket, Selqet, Selket, Selkit, Serqet) era, nella religione egizia, la dea scorpione della magia . Dea funeraria insieme a Iside, Nefti e Neith, aveva il compito di proteggere uno dei vasi canopi: Qebeshenuf, dalla testa di falco, che conteneva gli intestini. Era rappresentata con l’immagine stilizzata di un pungiglione di scorpione sul capo più raramente con l'immagine di un scorpione con il volto da donna Nella sfera medica proteggeva dalla puntura dello scorpione, degli... —

Aper El

geroglifici rivelarono subito un proprietario importante, un visir di nome Aper El o Aperia perché entrambi i nomi apparivano nelle iscrizioni in geroglifico della sepoltura. Nel 1989 fu raggiunta la camera funeraria che risultò colma di detriti e pezzi di legno, dovuti alla furia distruttiva dei saccheggiatori, ma furono anche ritrovati un pesce in avorio, una stele, ushabti, scarabei e vasi canopi con il loro contenuto mummificato. Vennero ritrovati anche uno scheletro di donna ed una mummia... — | approfondisci »

Nefti

sulla testa, ed a volte come un nibbio, falco o altro uccello. È rappresentata spesso con la sorella Iside, che aiuta a resuscitare Osiride. È talvolta raffigurata al capo del sarcofago di Osiride, mentre Iside vigila ai piedi del fratello/consorte. È la guardiana di uno dei quattro vasi canopi: Hapi, il vaso con la testa di babbuino che contiene i polmoni. Altri nomi Bibliografia • Tosi, Mario, Dizionario enciclopedico delle Divinità dell'Antico Egitto, Torino 2004 ISBN 88-7325-064-5 Voci... —

Museo egizio (Milano)

enigmatico. Il museo pone particolare attenzione alle usanze funerarie nell'Antico Egitto: fra i papiri e i rilievi del faraone, sono presenti steli funerarie, un Libro dei Morti, amuleti, ushabti, vasi canopi e sarcofagi. Il sesto dei sette percorsi del museo comprende opere provenienti dagli scavi effettuati dal papirologo ed egittologo fiorentino Achille Vogliano a Medinet-Madi (nel Fayyum) tra il 1935 e il 1936, fra le quali di grande rilievo è la statua del faraone Amenemhat III della XII dinastia... — | approfondisci »

KV8

Egypt.KV8.01.jpg

KV8 (acronimo di King's Valley 8) è la sigla che identifica una delle tombe della Valle dei Re in Egitto. Questa è la tomba di Merenptah, sovrano egizio della XIX dinastia, 13° figlio di Ramesse II e che salì al trono già in età avanzata a causa del lungo regno del padre. La sua tomba, contiene una serie di quattro sarcofagi di cui l’ultimo in alabastro. Del corredo funebre, saccheggiato già nell'antichità, restano solo i vasi canopi ed alcuni ushabti. Le pareti sono decorate e su di esse... — | approfondisci »

Hedjkheperra setepenra (III)

ereditario e non sappiamo esattamente a quale titolo ciò avvenne . Degli eventi del suo regno sappiamo praticamente poco o nulla. Si ritiene che Sheshonq IV sia stato sepolto nella stessa tomba di Sheshonq III, infatti nella tomba di questi sono stati rinvenuti due sarcofagi: uno titolato appunto a Shoshonq III e l'altro, anonimo, chiaramente inserito nella tomba in un secondo tempo. Tra i detriti che riempivano la sepoltura sono stati trovati numerosi frammenti provenienti da vasi canopi recanti il... — | approfondisci »

Horsaset

Smendes III, entrambi fratelli di Takelot I, il nome del sovrano non è riportato. Horsaset venne sepolto a Medinet Habu in un sarcofago realizzato per una delle figlie di Ramses II; della sua sepoltura ci sono pervenuti solamente i vasi canopi, alcuni ushabti ed il teschio, che presenta tracce di perforazione dovute a a un'operazione di trapanazione o ad una ferita. Titolatura cronologia Note Collegamenti esterni • http://www.digitalegypt.ucl.ac.uk//Welcome.html • http://www.ancient-egypt.org/index... — | approfondisci »

Tomba di Kha e Merit

oggetti di uso quotidiano: letti, poggiatesta, sgabelli, vasi canopi, tuniche e vesti di lino, contenitori con biancheria e addirittura cibo fossilizzato: varie specie di pane, olive, aglio. Inoltre, una elegante sedia decorata con una statuetta appoggiata sopra raffigurante Kha. Kha fu sepolto anche con tutti gli attrezzi del mestiere: due cubiti (unità di misura pari a 52,5 cm), uno in legno di acacia e ripiegabile, contenuto in un astuccio di pelle rossa con una piccola... — | approfondisci »

La mummia (film 1999)

riportare in vita i morti, ma invece si imbatte nel sarcofago di Imhotep. La squadra degli americani invece, scopre una scatola contenente il Libro dei morti, assieme a vasi canopi contenenti gli organi preservati di Anck-su-Namun. Di notte, Evelyn prende il Libro dei morti dalla tenda degli americani e legge le pagine, risvegliando accidentalmente Imhotep e scatenando le dieci piaghe d'Egitto, che erano legate al suo risveglio. Entrambi i gruppi tornano al Cairo, mentre la mummia di Imhotep dà la... — | approfondisci »

  • Titolo: La mummia
  • Titolo Originale: The Mummy
  • Anno Di Produzione: 1999
  • Paese: Stati Uniti
  • Durata: 124 min
  • Genere: horror, avventura, azione, fantastico, commedia
  • Regista: Stephen Sommers
  • Produttore: Patricia Carr, Sean Daniel, James Jacks
  • Sceneggiatore: Stephen Sommers
  • Attori: • Brendan Fraser: Richard 'Rick' O'Connell * Rachel Weisz: Evelyn Carnahan * John Hannah: Jonathan Carnahan * Arnold Vosloo: Imhotep * Kevin J. O'Connor: Beni Gabor * Oded Fehr: Ardeth Bey * Jonathan Hyde: Dr. Allen Chamberlain * Erick Avari: Dr. Terrence Bey * Bernard Fox: Capitano Winston Havlock * Stephen Dunham: Mr. Henderson * Corey Johnson: Mr. Daniels * Tuc Watkins: Mr. Burns * Omid Djalili: Warden Gad Hassan * Aharon Ipalé: Faraone Seti I * Patricia Velasquez: Anck Su Namun
  • Didascalia: Una locandina artistica del film a cura di Matt Busch

Mummificazione

Mummy 501594 fh000031.jpg

'anima. Gli organi interni rimossi venivano conservati all'interno di speciali vasi, detti vasi canopi, chiamati così da Canopo, una città sul delta del Nilo, aventi le fattezze dei quattro figli di Hor ush. Questi vasi venivano deposti nella tomba durante i riti funebri e consegnati con il defunto alla nuova vita eterna. Secondo le scritture, il cuore veniva poi pesato su una bilancia da Anubi, confrontandolo con una piuma, simbolo di "leggerezza dell'anima", quindi di giustizia. Nel caso la piuma fosse... — | approfondisci »

Complesso piramidale di Ameni Qemau

Vue-axono-ameni copie.jpg

funeraria Posta all'estremità degli appartamenti, la camera funeraria, formata da un grande locale, si presenta articolata con un complesso meccanismo di chiusura e con la cripta, per il sarcofago ed i vasi canopi, scavata nella metà laterale del pavimento. Dopo le esequie avveniva la chiusura definitiva della cripta per mezzo del coperchio del sarcofago che scivolando sulle apposite guide avrebbe costituito poi, con la superficie superiore, metà del pavimento della camera e formando quindi, con la... — | approfondisci »