Valle Di Kathmandu

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Valle di Kathmandu

Nepal house.jpg

La valle di Kathmandu è il luogo ove è situata la capitale del Nepal. Essa vanta numerose mete di culto e pellegrinaggio per i seguaci delle religioni Indù e buddhista. Le tre maggiori città, Kathmandu, Patan e Bhaktapur, presentano gli esempi più significativi dell'arte e dell'architettura nepalese (arte dei Newa, l'etnia autoctona della valle). La valle di Kathmandu è stata riconosciuta come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1979. La ricchezza della valle stessa le ha sempre... — | approfondisci »

Nepal Sambat

Il Nepal Sambat (नेपाल संवत् - nepāla saṃvat) è il calendario utilizzato dall'etnia nepalese dei Newa, stanziati perlopiù nella valle di Kathmandu. Spesso è abbreviato come N.S.. È un calendario lunare che risulta in ritardo di 879 anni circa rispetto al calendario gregoriano. L’anno 2000 d.C., per esempio, equivaleva all’anno 1120/1121 N.S.. Storia Secondo la tradizione, questo calendario fu inventato da Samkhadhar Shakhwa ed entrò in vigore per decreto del re Raghava Deva il 20 ottobre... — | approfondisci »

Bhaktapur

Bhaktapur (भक्तपुर - Bhaktapura), anche conosciuta come Bhadgaon o Khwopa, è un'antica città newari nella parte est della valle di Kathmandu, in Nepal. Le coordinate geografiche sono 27.67°N; 85.43°E. Si trova nel distretto di Bhaktapur e ha circa 80 mila abitanti. È una delle 58 municipalità del Nepal, costituita nell'anno nepalese 2006 (1950 d.C.). Fondata nel XII secolo da re Ananda Deva Malla, divenne capitale del regno Malla. Fu costruita a forma di triangolo ai cui estremi sorgevano... —

Bagmati (zona amministrativa)

Bāgmatī (बाग्मती in lingua nepalese, italianizzato in Bagmati) è una Zona amministrativa del Nepal che prende il nome dall'omonimo fiume che l'attraversa. Il territorio ha una superficie di 9.428 km², ed una popolazione di 3.008.487 (censimento 2001). Fa parte della Regione di Sviluppo Centrale e comprende la Valle di Kathmandu, con la capitale del Paese e la sua conurbazione di più di un milione e mezzo di abitanti. Divisioni amministrative La Zona di Bagmati si suddivide in 8 distretti... — | approfondisci »

Patan (Nepal)

Patan1.jpg

Patan (पाटन - Pāṭana), anche conosciuta come Lalitpur, è una delle maggiori città del Nepal capoluogo della omonima municipalità. Patan è considerata la più antica e bella tra le città reali nella valle di Kathmandu (Kathmandu, Patan, Bhaktapur), l'UNESCO l'ha dichiarata patrimonio dell'umanità. Storia e leggende Si ritiene che sia stata fondata nel III secolo a.C. dalla dinastia Kirat e successivamente ampliata dai Lichavi nel VI secolo. Fu poi ancora estesa dai Malla in età medievale... —

Newa

Bakhtapur1.JPG

I Newa (नेवार - Nevāra), spesso citati con i nomi Newari, Newar e Nevar, sono un'etnia del Nepal. La designazione può essere anche riferita alla lingua da essi parlata, di origine tibeto-birmana ed influenze indo-ariane. I Newa sono una popolazione originaria della Valle di Kathmandu e oggi costituiscono la sesta etnia del Paese (5.48% pari a 1.245.232 persone secondo il censimento del 2001). La prima dinastia Newa, quella dei Lichhavi, ha creato a partire dal VI secolo un regno che ha... — | approfondisci »

Tamang

I Tamang (noti anche come Murmi) sono uno dei diversi gruppi etnici del Nepal, di origine tibeto-birmana. Vivono prevalentemente nella valle di Kathmandu e a est della capitale (particolarmente numerosi nel distretto di Kavre). Costituiscono il 5,6% della popolazione del Nepal, con 1.280.000 persone secondo il censimento del 2001. Parlano una lingua non dissimile dal tibetano e dallo sherpa. Il nome tamang, in tibetano, significa "mercanti di cavalli", il che fa pensare che siano entrati... — | approfondisci »

Radio Nepal

sedici ore al giorno (05.00-11.00 e 13.00-23.00 ora locale), diciotto in occasione delle festività pubbliche (05.00-23.00). FM Kathmandu, inaugurato nel 1995 limitatamente alla valle di Kathmandu, è stato il primo canale radio in modulazione di frequenza del Nepal. Onde Corte Presso Khumaltar, vicino a Kathmandu, sono situati i tre trasmettitori in onde corte da 100 kW, che non sono però concepiti per un sevizio estero, ma solo per la copertura completa del territorio nazionale. All'esterno del... — | approfondisci »

Bagmati

epicentro nel tempio di Pashupatinat, a Kathmandu. Oggi è particolarmente inquinato dagli scarichi incontrollati che avvengono soprattutto nella valle di Kathmandu. Corso Il Bagmati nasce nel Nepal sulle colline di Shivpuri a nord di Kathmandu. La sorgente è localizzata a una latitudine di 27° 47' N e una longitudine di 85° 17' E a circa 16 km a nord-est di Kathmandu ad un'altitudine di 1500 m slm. Esso attrversa le zone nepalesi di Bagmati e Narayani, poi entra nel territorio indiano del Bihar... — | approfondisci »

Lingua nepalese

'origine dei Khas come centro dell'iniziativa politica e militare, la lingua Khaskura fu rinominata Gorkhali (lingua dei Gorkha). L'intento principale di Prithvi Narayan Shah era di conquistare la ricca ed urbanizzata valle di Kathmandu, luogo che era a quel tempo chiamato Nepal. Egli marciò su Kathmandu nel settembre 1768, ed il Nepal risultava così unificato sotto la sua bandiera. Da quel momento il Gorkhali venne adottato come lingua nazionale, che cambiò il nome in Nepali per adempiere alla sua nuova... — | approfondisci »

Manjusri

associate al buddhismo tibetano; le prime due forme sono generalmente accompagnate da una paredra femminile che l'abbraccia, a simboleggiare l'unione di saggezza e compassione. Manchu Secondo una leggenda Nurhaci, comandante militare delle tribù Jurchen e fondatore della futura dinastia Qing, credeva di essere una rinascita di una emanazione di Manjusri, e perciò cambiò il nome alla sua tribù in Manchu. Mitologia nepalese Secondo una leggenda la valle di Kathmandu una volta era un lago; Manjusri... — | approfondisci »

Lingua Nepal Bhasa

, con i suoi dialetti, è parlato soprattutto nella valle di Kathmandu, a Dolakha, Banepa, Dhulikhel, Panauti, Palpa, Trishuli, Nuwakot, Bhojpur, Biratnagar e nelle altre città principali del Nepal, ma è presente anche in India (soprattutto in Darjeeling e Sikkim). Approssimativamente è parlato da circa un milione di persone. La Storia Classical Newari è il nome per il pre-1850 forma letteraria della lingua. Non è più parlato o scritto, ma è un oggetto di studio per gli storici e i filologi. Lo... — | approfondisci »