Tito Annio Rufo

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Via Annia

La via Annia era una strada romana nella Gallia Cisalpina. Collegava Atria (moderna Adria) a Patavium (Padova), Altinum (Altino), Iulia Concordia (moderna Concordia Sagittaria, dove incrociava la via Postumia) e infine ad Aquileia. Nei pressi di Mestre la via si avvicinava alla costa, mentre tra Altino e Concordia utilizzava il sistema viario pre-esistente. La strada venne costruita nel 131 a.C. dal pretore Tito Annio Rufo. Il suo declino avvenne durante la tarda antichità, sia a causa delle... — | approfondisci »

Via Capua-Rhegium

Via Popilia map.jpg

tratterebbe però di Tito Annio Lusco bensì di Tito Annio Rufo, uno dei pretori del 131 a.C.. Il Cippo di Polla con le stazioni principali Su un cippo (iscrizione) ritrovato a Polla (in provincia di Salerno) sono indicati i centri principali attraversati dalla Via ab Regio ad Capuam: Considerando che un miglio romano corrisponde a otto stadi (circa 1480 m), la distanza tra Reggio e Capua equivaleva a 475 km circa. Confrontando queste misure con quelle attuali si nota chiaramente che questi dati... — | approfondisci »

Lapis Pollae

Polla via popilia da reggio a capua.jpg

Annio Rufo, in carica nel 131 a.C.. 4. il tentativo di superare la discrasia tra le due iscrizioni ha suggerito infine la possibilità che Publio Popilio Lenate, promotore dell'opera, non sia tuttavia riuscito a completarla prima della scadenza del suo consolato del 132 a.C.. A terminarla sarebbe stato Tito Annio Rufo, uno dei pretori del 131 a.C.. Ciò però sembra molto improbabile, dato che la via sarebbe stata iniziata da Reggio, e l'iniziatore, come si evince dal citato cippo miliare, fu un Tito... — | approfondisci »

Annone Veneto

, e la Via Annia, costruita nel 131 a.C. dal pretore Tito Annio Rufo, che partendo da Adria raggiungeva nei pressi della futura colonia di "Julia Concordia" (Concordia Sagittaria) la via Postumia per proseguire in un unico e comune percorso fino ad Aquileia. Queste due prime vie di comunicazione, volute da Roma per fini quasi esclusivamente militari, in seguito collegate tra loro da raccordi, quali il tratto tra "Ad Sanos" (San Stino di Livenza) e "Ad Nonum", ed alle regioni confinanti da una rete... — | approfondisci »

Publio Clodio Pulcro

Maccari-Cicero.jpg

Cicerone dall'esilio: per esso erano pronti a battersi il neoeletto console Publio Cornelio Lentulo Spintere e i nuovi tribuni Publio Sestio e Tito Annio Milone. Dalla parte di Clodio si schieravano, invece, l'altro console, Quinto Cecilio Metello Nepote Minore, i tribuni Atilio Serrano Gaviano e Quinto Numerio Rufo e il fratello di Clodio, Appio, neoeletto pretore. e costrinsero a rinviare l'assemblea della plebe. Anche il fratello di Cicerone, Quinto, fu coinvolto negli scontri ma ne uscì incolume... — | approfondisci »

  • Nome: Publio Clodio Pulcro
  • Nazionalità: romano
  • Data Di Nascita: 93 o 92 a.C.
  • Luogo Di Nascita: Roma
  • Attività: politico