Strumento A Corda

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Tavola armonica

La tavola armonica è la superficie piana (o leggermente arcuata) di uno strumento che ha la funzione di aumentare la sonorità dello stesso: è presente in ogni strumento a corda ed è anche chiamata tavola di risonanza. Nel violino è la parte superiore della cassa su cui poggia il ponticello. Nel pianoforte è la tavola su cui poggia il telaio. Voci correlate • Cassa armonica ... — | approfondisci »

Surbahar

Il Surbahar (Urdu: سربہار;Hindi: सुर बहार) è uno strumento a corda della musica classica indostana del Nord dell'India. È in relazione con più noto sitar ma ha toni più bassi. Le corde di solito sono venti, sette superiori più tredici di risonanza. Dietro alla parte superiore del manico vi è spesso una seconda cassa armonica di legno, oppure ricavata da una zucca. Il manico nella parte superiore ha incisioni ornamentali, come teste di animali o di draghi. ... — | approfondisci »

Gusli

Il gusli è un antico strumento a corda slavo, molto comune in Russia. Simile allo zither, è collegato al kokle lettone, al kanklès lituano e al kantele finlandese. Insieme questi strumenti formano la famiglia dei salteri balcanici. Non deve essere confuso con il gusle balcanico. Storia Ai tempi della Rus' di Kiev, la parola gusli indicava semplicemente uno strumento a corde e in seguito venne associata con il quattrocentesco salterio trapezoidale di origine bizantina. Nel XIX secolo... — | approfondisci »

Armonici artificiali

Gli armonici artificiali sono particolari suoni che possono essere prodotti su un qualsiasi strumento a corda, in particolare sugli strumenti ad arco e sulla chitarra. Così come gli armonici naturali possono essere udibili pizzicando una corda con la mano destra e sfiorandola (senza frenarla) con la sinistra all'altezza del XII tasto (per ottenere un armonico di ottava) o del VII (o anche del XIX o VII per ottenere un armonico di quinta, IV o IX per ottenere un armonico di terza etc.), allo... — | approfondisci »

Laud

Il laúd è uno strumento musicale a corda di origine araba tuttora usato sia per la musica tradizionale araba che per quella contemporanea. Laud cubano Il laud cubano è leggermente più piccolo di quello arabo ed il massimo musicista che usa questo particolare strumento è Barbarito Torres del Buena Vista Social Club. Di Torres si parla nel film di Wim Wenders Buena Vista Social Club ed egli, oltre a suonare lo strumento, lo costruisce. ... — | approfondisci »

Chitarra portoghese

La chitarra portoghese è uno strumento a corda pizzicata. Ha la cassa di risonanza a forma di pera, sei paia di corde ed il manico a forma di ventaglio. Per la sua accordatura si usano chiavi e per suonarla si utilizzano spesso penne dette "unhas". Oggi, nella sua forma moderna, nata intorno al XIX secolo, si suona prevalentemente per accompagnare il fado. L'accordatura dello strumento è "aperta" ed è, dalla nota più alta a quella più bassa, si, la, mi, si, la, re. È uno strumento la cui... — | approfondisci »

Ottobasso

L ottobasso, chiamato anche col nome francese octobasse (octobass in inglese), è uno strumento a corda, una sorta di enorme contrabbasso a tre corde, alto 3,85 metri, inventato e realizzato dal liutaio francese Jean-Baptiste Vuillaume nel XIX secolo in collaborazione con Hector Berlioz. Nel suo trattato di strumentazione, Berlioz ne parla in termini entusiastici: "Questo strumento ha suoni di potenza e bellezza considerevoli, pieni e forti senza essere aspri" e ne propone un'adozione su ampia... — | approfondisci »

Contrabbasso

AGK bass1 full.jpg

Il contrabbasso, è uno strumento musicale della famiglia dei cordofoni ad arco (in parole più semplici è uno strumento a corda il cui suono viene prodotto tramite l'attrito sulle corde del crine di cavallo montato su una bacchetta di legno - detta archetto - nel jazz viene suonato quasi esclusivamente pizzicando le corde con le dita della mano destra). È lo strumento con il suono più grave di tutti gli archi (se si esclude il rarissimo ottobasso): le quattro corde producono rispettivamente... — | approfondisci »

Gusla

La gusla o gusle (albanese: Lahuta, bulgaro: Гусла, croato: Gusle, serbo: Гусле, Gusle) è uno strumento popolare a corda singola usato nei Balcani e nell'area delle Alpi Dinariche. La gusla ha una sola corda (in Serbia, Montenegro, Bosnia, Erzegovina e in Zagora) o due (in Krajina e in Lika), fatte di trenta crini di cavallo. , consiste in una cassa di risonanza in legno, solitamente d'acero, ricoperta di pelle animale e con un manico intagliato finemente. La si suona strofinando la corda con... — | approfondisci »

Guqin

Il qin (pronuncia ch'in) o guqin è uno strumento musicale di origine cinese appartenente alla famiglia degli strumenti a corda detti "salteri a tavola". Il significato del vocabolo cinese è "antico strumento a corda" e la sua origine risale a più di duemila anni fa. È fornito di sette corde di diverso diametro secondo l'intonazione - a partire dalla più spessa - do, re, fa, sol, la, do (ottava), re (ottava); la base in legno cavo funge anche da tastiera, e la tastatura viene indicata da... — | approfondisci »

Berimbau

Il berimbao (o berimbau o birimbao) è uno strumento musicale a a corda percossa di origine africana, diffusosi in Brasile in seguito all'importazione degli schiavi africani durante il colonialismo. Oggi è parte della tradizione della musica latinoamericana, e in particolare della capoeira. Descrizione Il berimbao è composto da un arco di legno, lungo da 1,2 a 1,5 metri, a seconda della estensione musicale dello strumento, che tende una corda metallica e fissato a una zucca cava (detta cabaça... — | approfondisci »

Cantore

Gregory I - Antiphonary of Hartker of Sankt Gallen.jpg

Il cantore, nella musica medioevale e rinascimentale, era una persona di sesso maschile che cantava dei pezzi per sola voce o al massimo accompagnata da uno strumento musicale quasi sempre a corda. Molto spesso cantavano in coro, come nel canto gregoriano. Erano voci maschili perché in quel tempo non era consentito alle donne cantare in pubblico e quindi nelle chiese venivano costituiti dei cori che eseguivano i canti durante la liturgia. Per interpretare le parti scritte per il registro... — | approfondisci »