Sostanza Corticale

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Piramide del Malpighi

Le piramidi del Malpighi (o piramidi renali) sono formazioni del rene a forma di cono. La zona midollare del rene è organizzata in 8-18 di queste formazioni coniche. La base di ogni piramide, periferica, continua nella sostanza corticale, mentre l'apice, o papilla renale, punta internamente. Le piramidi renali appaiono di aspetto striato, essendo percorse assialmente dai dotti papillari e dai dotti collettori. Immagini correlate La base di ogni piramide origina dal bordo corticomidollare... — | approfondisci »

Della pazzia in genere e in specie

Il trattato Della pazzia in genere e in specie è un testo diviso in 3 tomi di Vincenzo Chiarugi scritto nel 1794. Argomenti trattati Tratta della follia suddivisa per tipi e osservandone elementi come la continuità dei deliri, l'assenza di febbri. Secondo il libro la pazzia ha origine interna all'individuo, pensa ad un organo (fittizio) chiamato da lui il Sensorio Comune, il «luogo di riunione di queste origini nervose, dove l'Anima è verosimilmente presente", "laddove la sostanza... — | approfondisci »

Arcata di Flint

All'esame di una sezione frontale del rene si distinguono due zone: la midollare, cioè più profonda, formata da varie piramidi con apice nel calice renale e base verso la parte più superficiale, la corticale. Questa formazione è detta Piramide di Malpighi. Dalla sostanza corticale partono dei tralci fibrosi che penetrano nelle piramidi del Malpighi, le colonne del Bertin. Vasi e nervi sono disposti lungo questi assi maggiori. L'arteria che si trova alla base della piramide del Malpighi è... — | approfondisci »

Timo (anatomia)

Gray1178.png

'accostamento di due lobi di forma piramidale che emanano delle sporgenze, i corni timici, che possono risalire per un certo tratto nel collo. Il timo è formato da un cordone di sostanza centrale, detta zona midollare, alla quale sono attaccati tutta una serie di lobuli di sostanza corticale. I lobuli sono tenuti insieme da una capsula connettivale fibrosa posta all'esterno che pertanto conferisce al timo la sua forma definitiva. Durante lo sviluppo il timo viene infiltrato da tessuto adiposo e pertanto assume... — | approfondisci »

Degenerazione cortico-basale

La degenerazione cortico-basale è un sindrome acinetico-ipertonica che si caratterizza clinicamente per: • parkinsonismo ad esordio tardivo non rispondente alla levodopa • movimenti involontari • segni di compromissione corticale È una condizione rara, con alla base un'atrofia corticale asimmetrica soprattutto delle regioni fronto-parietali e rolandiche e depigmentazione della sostanza nera mesencefalica, senza corpi di Lewy. L'esordio è in genere con una sintomatologia acinetico... — | approfondisci »

Midollare

Midollare è la sostanza che costituisce la parte più interna degli organi, come ad esempio il surrene o il rene. Rene Nel rene esistono raggi midollari che entrano all'interno dell'area corticale, interrompendone la sua continuità. Strutturalmente i raggi midollari che si allungano verso la corticale si raccolgono dal capo opposto, attraverso le papille, nei calici minori e poi nel sistema escretore renale. Surrene Nel surrene si parla invece di vera e propria sostanza midollare. Nella sua... — | approfondisci »

Panencefalite subacuta sclerosante

. La TC può mostrare un'atrofia corticale o lesioni a bassa densità della sostanza bianca. Il LCR di solito ha una pressione normale e un numero di cellule e una protidorrachia normale. Le globuline del LCR sono quasi sempre marcatamente elevate potendo rappresentare il 20-60% delle proteine totali del LCR. Il siero e il LCR contengono alti livelli di anticorpi contro il virus del morbillo. Le IgG anti-morbillo aumentano con il progredire della malattia. Malgrado la risposta iperimmune contro il... — | approfondisci »

Corteccia cerebrale

connessioni anche del 50% superiori a quelle del cervello adulto). Non a caso è proprio in questo periodo che il cervello umano è paragonabile a una "spugna", pronto ad assorbire quantità considerevoli di nozioni. Questo numero impressionante di connessioni sinaptiche, con il relativo spessore corticale di circa 6 mm di sostanza grigia, rimane tale più o meno sino all'età di 12-13 anni, età in cui, come è risaputo, il tono dell'umore degli adolescenti è molto labile, passano facilmente dall'esaltazione e... — | approfondisci »