Rivolta Di Kronstadt

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Kronštadt

Kronštadt (Кронштадт) (anche Kronstadt - dal tedesco krone, corona e stadt, città, in italiano a volte indicata come Cronstadt) è una città-fortezza e porto sull'isola di Kotlin nel golfo di Finlandia, amministrativamente compresa nella municipalità di San Pietroburgo di cui è il principale porto militare. Storia Fu fondata dallo zar Pietro il Grande nel 1704, l'anno dopo aver strappato l'isola di Kotlin agli svedesi, il quale affidò la costruzione della fortezza a Domenico Trezzini. Nei... — | approfondisci »

Alexandr Berkman

Di origine russa, fu un pensatore e attivista anarchico. Emigrato giovane negli Stati Uniti, il 23 luglio 1892 effettuò un attentato contro Henry Clay Frick, industriale, ferendolo con due colpi di pistola e alcune pugnalate alle gambe. Fu condannato, scontò la pena, continuò l'attività anarchica. Successivamente fu rimpatriato in Russia e sostenne inizialmente la rivoluzione bolscevica. Dopo la rivolta di Kronstadt, deluso, passò in Germania e più tardi in Francia. Malato, decise per il... — | approfondisci »

  • Nome: Alexandr Berkman
  • Nazionalità: russo
  • Data Di Nascita: 21 novembre 1870
  • Luogo Di Nascita: Vilnius
  • Attività: anarchico

Rivolta di Kronštadt

Anarkistimatruuseja.jpg

La Rivolta di Kronštadt del 1921, la maggiormente nota, fu condotta dagli stessi marinai e soldati russi che avevano contribuito alla riuscita della Rivoluzione di Ottobre, uniti con i cittadini di Kronštadt contro il potere centrale bolscevico di Lenin, ed a favore di un autogoverno basato su coordinamenti dei lavoratori di tipo federale e libertario. Gli eventi Kronštadt era stata, nel 1905, già teatro dei prodromi rivoluzionari, poi repressi nel sangue dalle truppe zariste, e divenuta... — | approfondisci »

Menscevismo

dei menscevichi appoggiò le forze borghesi contro i bolscevichi, mentre la sinistra, a quel punto la maggioranza dei menscevichi, li appoggiò nella guerra civile. I bolscevichi vinsero la guerra e assoggettarono i Menscevichi a una dura repressione. Il menscevismo venne infine reso illegale dopo la rivolta di Kronstadt del 1921. Un numero di prominenti menscevichi emigrò subito dopo. Martov andò in Germania, dove morì nel 1923. Voci correlate • Russia imperiale (La nascita dei partiti politici... — | approfondisci »

Michail Nikolaevič Tuchačevskij

5marshals 01.jpg

vittoria che avrebbe avuto una grande importanza strategica . Iniziano con questo episodio i contrasti con il futuro dittatore georgiano che avranno infine un tragico epilogo. Nel 1921, al comando della VII Armata, represse la rivolta di Kronstadt, base navale ad ovest di San Pietroburgo. La ribellione, sostenuta da marinai, soldati ed operai, esasperati dalle durissime condizioni di vita, iniziata il 3 marzo, fu soffocata il 18 marzo 1921 dalle truppe bolsceviche, dopo un'accanita resistenza e... — | approfondisci »

  • Nome: Michail Nikolaevič Tuchačevskij
  • Nazionalità: russo
  • Data Di Nascita: 16 febbraio 1893
  • Luogo Di Nascita: Smolensk
  • Attività: militare

Partito Operaio Socialdemocratico Russo

il potere durante la Rivoluzione d'Ottobre nel 1917 e nel 1918 cambiarono nome in Partito Comunista. Misero fuorilegge i menscevichi dopo la rivolta di Kronstadt del 1921. Il POSDR in Estonia Nel 1902 fu fondata la sezione di Tallinn del POSDR, che nel 1904 divenne il Comitato di Tallinn. Nel novembre fu creato un parallelo (cioè controllato ugualmente dal comitato centrale del POSDR) Comitato di Narva. Insieme ad altri radicali, i dirigenti del POSDR estone furono attivi nella rivoluzione del... — | approfondisci »

Petropavlovsk (nave da battaglia 1911)

Petropavlovsk-Helsingfors.jpg

componenti del suo equipaggio c'era l'ingegnere Stepan Petričenko che durante la guerra civile fu alla guida della Repubblica Sovietica di Naissaar e della Rivolta di Kronstadt alla quale all'inizio del 1921 prese parte l'equipaggio della corazzata. Dopo la repressione della rivolta l'equipaggio fuggì in Finlandia. Marat Il 31 marzo 1921 la nave, che il 18 agosto 1919 era stata danneggiata a Kronštadt da un attacco di motosiluranti britanniche, dopo le riparazioni, il 31 marzo 1921 venne rimessa in... — | approfondisci »

Voenno Morskoj Flot Rossijskoj Imperii

Naval Ensign of Russia.svg

della Flotta Imperiale combatterono da entrambi le parti durante la guerra civile. Molte furono le adesione di marinai della Flotta del Baltico alla Rivolta di Kronstadt. Le unità navali superstiti entrarono a far parte della Voenno Morskoj Flot SSSR, la Marina del nuovo stato sovietico. Voci correlate • Battaglia di Navarino • Battaglia di Sinope • Battaglia di Tsushima • Battaglia di Port Arthur • Voenno Morskoj Flot Rossijskoj Federacii • Voenno Morskoj Flot SSSR ... — | approfondisci »

Critiche al comunismo

World energy intensity by region 1970-2025.png

permesso far parte di sindacati liberi. Diverse sollevazioni interne vennero represse dalla forza militare, come la rivolta di Tambov, la rivolta di Kronstadt, e le Proteste di Piazza Tienanmen del 1989. Gli stessi stati socialisti, così come i loro sostenitori, spesso sostengono che censura e limitazioni simili sono spiacevoli ma necessarie. Essi argomentano che, specialmente durante la Guerra Fredda, gli stati socialisti vennero assaliti dalla propaganda capitalista esterna e infiltrati da servizi... — | approfondisci »

Pace di Riga

Rzeczpospolita 1920.png

successo. I Polacchi decisero così e la loro opinione pubblica chiese la fine delle ostilità; entrambi i fronti erano inoltre messi sotto pressione dalla Società delle Nazioni. Tuttavia, i negoziati per un trattato di pace si protrassero per mesi a causa della riluttanza a firmare dei Sovietici. Comunque, i Sovietici dovettero affrontare un crescente malcontento. Tra il 23 febbraio e il 17 marzo essi fronteggiarono una rivolta di marinai a Kronstadt che fu sedata; anche i contadini si ribellarono... — | approfondisci »

Storia dell'Unione Sovietica (1922-1953)

La NEP (Nuova Politica Economica) Durante la guerra civile, Lenin adottò il comunismo di guerra, una politica economica che comportava la suddivisione delle proprietà terriere e la confisca dei surplus agricoli. La rivolta di Kronstadt segnalò la crescente impopolarità del comunismo di guerra nelle campagne: nel marzo 1921, alla fine della guerra civile, i marinai disillusi, principalmente contadini che erano stati inizialmente dei convinti sostenitori dei Bolscevichi, sotto il governo... — | approfondisci »

Marina imperiale giapponese

Naval Ensign of Japan.svg

affondate, 7 catturate e 6 disarmate. Le perdite russe ammontarono a 4.545 morti e 6.106 prigionieri, quelle giapponesi a 116 morti e 3 torpediniere. Questa vittoria spezzò la forza militare russa nell'Asia orientale e scatenò ondate di ammutinamenti nelle basi della Marina Russa a Sebastopoli, Vladivostok e Kronstadt, che culminarono in giugno con la rivolta della corazzata Potëmkin e contribuì quindi alla Rivoluzione russa del 1905. Durante la guerra russo-giapponese il Giappone fece anche sforzi... — | approfondisci »