Pane Azimo

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Pane azimo

Il pane azimo (dal greco ἀζύμη = senza lievito), o meno correttamente pane azzimo, è un tipo di pane preparato con farina di cereali e acqua, come tutti gli altri pani, senza tuttavia aver subito il processo di fermentazione mediante il lievito. Storia Il pane azimo è stato per molto tempo l'unico conosciuto dall'umanità. Si preparava con farina integrale, e si cuoceva mettendo l'impasto su pietre arroventate o cenere calda. In seguito la preparazione del pane si evolse fino a produrre le... — | approfondisci »

Ostia (liturgia)

L ostia è una cialda di pane azimo di forma circolare, fatta esclusivamente di frumento. Deriva il suo nome dal latino hostia usato per indicare la materia del sacrificio da farsi in onore di un dio. Questo anche presso gli Ebrei, soprattutto nella loro cena pasquale, memoriale della Pasqua di liberazione dall'Egitto (agnello). L'ostia nella celebrazione eucaristica diventa - tramite un evento (consacrazione) definito teologicamente in modi diversi (nella Chiesa Cattolica transustanziazione... — | approfondisci »

Shimmurim

Lo Shimmurim (dalla radice ebraica שמר, "custodire") è un tipo particolare di pane azimo (non lievitato), una sfoglia sottile composta da sola farina e acqua e sottoposta a controlli particolari durante le diverse fasi di produzione. Rientra tra i cibi mangiati ritualmente per il Seder pasquale durante la festività ebraica di Pesach, ricordando il pane mangiato degli ebrei nella fuga dall'Egitto. Le Shimmurim vengono consumate durante le prime due sere di Pesach e la farina che viene usata... — | approfondisci »

Ostia

Il termine Ostia può fare riferimento a: • Ostia - nome di un centro abitato sulla costa nel Comune di Roma, sede di uno dei municipi cittadini. • Ostia, antica città romana e attuale sito archeologico di Ostia antica • Ostia Antica - zona del Comune di Roma, con centro abitato presso l'antica città romana di Ostia • Ostia - film del 1970 di Sergio Citti, sceneggiatura di Pier Paolo Pasolini. • Ostia - nel culto della religione romana è l'offerta ad una divinità. • Ostia - cialda di pane... —

Hummus

Lo hummus - in arabo hummus, in lingua armena (traslitterato) hamos, in greco Χούμους, in ebraico חומוס - è una salsa a base di pasta di ceci e pasta di semi di sesamo (tahineh) aromatizzata con olio di oliva, aglio, succo di limone e paprika, semi di cumino (in arabo kamun) in polvere e prezzemolo finemente tritato. È molto diffuso in tutti i paesi arabi, nella cucina israeliana, e la sua origine si perde nell'antichità. Viene solitamente consumato insieme a focacce di pane azimo, oppure... — | approfondisci »

Niceta Pettorato

nella disputa del 1053-54 col legato papale Umberto di Silvacandida. Niceta criticò le posizioni della Chiesa latina sullo Spirito Santo, sulla supremazia del papa, sul celibato ecclesiastico obbligatorio e sull'uso del pane azimo nell'eucaristia . Altri scritti sono ancora inediti. Opere Note Bibliografia Collegamenti esterni ... — | approfondisci »

  • Nome: Niceta Pettorato
  • Nazionalità: bizantino
  • Data Di Nascita: circa 1005
  • Luogo Di Nascita: Costantinopoli
  • Attività: monaco
  • Inoltre: o Niceta Stetato

Matzah

Matzo.jpg

La matzah (o matzà, in ebraico מצה, pronuncia mazzà) è il nome dato al pane non lievitato (o azimo), ottenuto utilizzando solo farina e acqua. In alcune regioni italiane è definita anche galletta. Alimento rituale ebraico della festa di Pesach (Pasqua ebraica), in ricordo del frettoloso abbandono delle case in occasione dell'uscita dall'Egitto, durante il quale, secondo il libro biblico dell'Esodo e la tradizione orale, gli ebrei non avevano il tempo di lasciar lievitare il pane prima di... — | approfondisci »

Rito bizantino

rito bizantino non usa pane azimo, cioè senza lievito (le ostie e particole della tradizione latina), bensì pane lievitato. Il pane usato per la celebrazione (detto in greco pròsphora, cioè "offerta") viene predisposto prima della celebrazione eucaristica vera e propria, durante il rito della Pròthesis, cioè "Preparazione", secondo un complesso simbolismo. La maggior parte della celebrazione, chiamata Divina Liturgia è cantata, comprese le Letture bibliche ed il Vangelo, spesso con l'uso di... — | approfondisci »

Dieta standard bajoriana

numerosi altri piatti, tra cui il lincta tostato, il potted dekati (un piatto unico) e il remoutah. Far seguire la cena dal veklava, è considerato una vera ghiottoneria, così come il foraiga fresco, molto difficile da trovare al di fuori del sistema bajoriano. Esistono anche molti alimenti a base di cereali: il makova, pane azimo che ha un leggero gusto di menta, i gambi di mazo, sottili bastoncini di grano lavorato, il pane mapa, fatto con farina di cereali cotta al forno, e il pane di kava. Dolci... — | approfondisci »

Settimana Santa di Procida

per le strade dell'isola, accompagnati dal "centurione", dai cerimonieri e dagli altri confratelli che trasportano dei ceri. Al termine della processione, nell'ultima chiesa, i dodici effettuano il rito dell'"Ultima Cena", a base di pane azimo, legumi, pesce, agnello e vino. Venerdì Santo Veglia funebre del Cristo morto Processione del Venerdì Santo La processione del Venerdì Santo di Procida è una tradizione antichissima, risalente alla fine del Seicento. Nella processione, organizzata dalla... — | approfondisci »

Vera Chiesa di Gesù

essere praticato ogni volta sia appropriato". (Giovanni 13:1-7) L'eucaristia "La Santa Comunione è il sacramento per commemorare la morte del Signore Gesù Cristo. Ci permette di essere parte del corpo e del sangue di Nostro Signore e di essere in comunione con lui in modo che possiamo avere la vita eterna ed essere risuscitati nell'ultimo giorno. Questo sacramento dovrà tenersi quanto più frequentemente possibile. Si dovranno usare soltanto un pane azimo e il succo dell'uva". (Prima lettera ai... — | approfondisci »

Bordonaro

Battesimo del Signore con riti solenni celebrati sotto un albero a forma di capanna. 'U Pagghiaru nasce con l'aggiunta di rami di corbezzoli che vengono messi attorno al tronco e che vengono successivamente rivestiti con arance, limoni, mandarini e ciambelle di pane azimo. Nella parte sommitale dell'albero viene posta una croce che rappresenta il premio per i 14 partecipanti che si arrampicheranno per aggiudicarsela. ... — | approfondisci »