Non Metallo

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Non metallo

Insieme con i metalli e i semimetalli, i non metalli (a volte indicati anche come non-metalli o nonmetalli) sono una delle tre categorie in cui si suddividono gli elementi chimici secondo le loro proprietà di ionizzazione e legame. Caratteristiche Tali proprietà nascono dal fatto che i non metalli sono tutti molto elettronegativi, cioè guadagnano elettroni di valenza da altri atomi più facilmente di quanto li cedano. Diversamente dai metalli, un non metallo può essere o un isolante o un... — | approfondisci »

Metallo non metallo

Metallo non metallo è il secondo disco dei Bluvertigo, uscito nel 1997. Tracce Tutti i brani sono di Morgan (Marco Castoldi), tranne dove indicato. 1. Intro 2. Il mio malditesta 3. Fuori dal tempo 4. Vertigoblu 5. Tele cinesi 6. Cieli neri 7. Oggi hai parlato troppo - 8. Il nucleo - 9. Ebbrezza totale 10. Altre Forme di Vita 11. Cultipagani 12. (le arti dei) Miscugli 13. Ideaplatonica 14. So low - l'eremita - 15. Troppe emozioni Formazione • Marco Morgan Castoldi - voce, chitarre... —

Idracido

Sono detti idracidi gli acidi binari composti solamente da un non metallo della serie F, Cl, Br, I, S, CN e idrogeno. Sono idracidi i composti di un alogeno e un atomo di idrogeno (HF, HCl, HBr, HI, detti anche acidi alogenidrici) oltre all'acido solfidrico (H S) e l'acido cianidrico (HCN). A parte l'acido cianidrico, gli idracidi sono quindi dei particolari composti covalenti binari dell'idrogeno con un non metallo. In questi composti l'idrogeno presenta un numero di ossidazione +1. Quello... — | approfondisci »

Ossiacidi

Gli ossiacidi, conoscuti anche come ossoacidi o acidi ossigenati, sono composti ternari formati da idrogeno, non metallo e ossigeno (è importante scrivere la formula in quest'ordine). Sono acidi e derivano dalla reazione formale di un'anidride con l'acqua. Gli ossiacidi si suddividono in "triprotici", con tre atomi di idrogeno, "diprotici", con due atomi di idrogeno e "monoprotici", che contengono un solo atomo di idrogeno. Un esempio di ossiacido, in nomenclatura tradizionale, è l... — | approfondisci »

Acido ortosilicico

L'acido ortosilicico è un ossiacido di formula H SiO . Talvolta viene indicato come Si(OH) . È un composto ternario formato dal semimetallo silicio, dal non metallo ossigeno e dall'idrogeno. Viene prodotto per reazione fra il biossido di silicio e l'acqua, secondo la seguente reazione: SiO + H O → Si(OH) + H con liberazione di idrogeno. È un composto particolarmente tossico e aggressivo. Fa parte del gruppo di composti chimici chiamati con il nome di acido silicico, i suoi sali vengo... — | approfondisci »

Selenio

Se-TableImage.png

Il selenio è l'elemento chimico di numero atomico 34. Il suo simbolo è Se. È un non metallo tossico, chimicamente affine allo zolfo ed al tellurio. Esiste in diverse forme allotropiche, di cui una stabile dall'aspetto grigio e simile ad un metallo, in questa forma il selenio possiede una resistenza elettrica inferiore quando è esposto alla luce, pertanto trova impiego nella realizzazione delle fotocellule. In natura si trova in minerali costituiti da solfuri come, ad esempio, la pirite... — | approfondisci »

Biglione

Il Biglione è una lega di argento, (a volte oro) con un contenuto elevato di metallo non prezioso (come rame). Esso è usato principalmente per fare monete, medaglie e gettoni. Il biglione può contenere anche metalli differenti, come per esempio stagno e zinco. La parola probabilmente viene dal francese billon, la forma maggiorativa di bille (sfera). Il termine Mistura è stato utilizzato più recentemente come sinonimo. Nei periodi di Inflazione, come ad esempio nel III secolo a Roma o... — | approfondisci »

Galvanostegia

La galvanostegia è una tecnica, usata per di più in ambito industriale, che permette di ricoprire un metallo non prezioso con uno prezioso o più nobile (o passivabile) sfruttando la deposizione elettrolitica. Questo processo viene solitamente sfruttato per proteggere strutture metalliche dalla corrosione, ma può anche avere scopo decorativo. Esecuzione pratica La galvanostegia viene normalmente effettuata nel modo seguente. In una vasca, che costituisce il cosiddetto bagno galvanico... — | approfondisci »

Pressofusione

La pressofusione, detta anche Fonderia in conchiglia sotto pressione , del tipo fusione, è un processo di produzione industriale, in cui metallo fuso (metallo non ferroso) viene immesso in una forma metallica permanente detta matrice ad alta velocità e solidificato sotto pressione. Il materiale di cui è formato lo stampo è una lega ad alta temperatura di fusione; di solito uno dei metalli di questa lega è il molibdeno e le leghe utilizzate cambiano a seconda della natura del metallo fuso... — | approfondisci »

Ipocalcemia

-100 ml/h), altrimenti in via orale calcio e vitamine D in dosi non eccessive. Voci correlate Collegamenti esterni Bibliografia ... — | approfondisci »

Ferro (araldica)

Il ferro, come anche l'acciaio, è un metallo araldico che oggi non è più utilizzato, benché sia presente in alcune blasonature antiche. Nella rappresentazione monocromatica può essere simboleggiato da linee diagonali intrecciate. Il ferro dovrebbe essere utilizzato per gli elementi delle armature ed è spesso presente nelle catene che attraversano gli alberi che compaiono negli stemmi di alcuni comuni delle regioni alpine italiane (Cortina d'Ampezzo, Vigo di Cadore, etc). ... — | approfondisci »

Ferrotipia

La ferrotipia consiste in un procedimento fotografico per la realizzazione di immagini non riproducibili su lastre di metallo, tipicamente ferro, latta o alluminio (da cui il nome inglese tintype). La tecnica si basava sull'invenzione di Frederick Archer Scott del collodio umido e che utilizzava lastre di vetro come supporti. La variante della ferrotipia fu inventata nel 1852 dall'americano Adolphe Alexandre Martin, fu perfezionata da Hamilton Smith nel 1856, che utilizzò dell... — | approfondisci »