Max Klinger

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Max Klinger

filosofia, Lovis Corinth dedica la sua conferenza La pittura tedesca "...al più tedesco degli artisti, Max Klinger" (1914). Nel 1915 pubblica a Lipsia l'ultimo dei suoi cicli di acqueforti intitolato, La tenda. Nel 1919, ormai gravemente malato sposa Gertrud Bock, nuova modella dal 1910, che nomina sua erede universale. Muore il 4 luglio 1920 a Grossjena, presso Naumburg, nella sua piccola casa con vigneto acquistata nel 1903. Principali opere Bibliografia Curiosità Altri progetti ... —

  • Nome: Max Klinger
  • Nazionalità: tedesco
  • Data Di Nascita: 18 febbraio 1857
  • Luogo Di Nascita: Lipsia
  • Attività: pittore

Christian Krogh

Krohg venne educato in Germania, dove conobbe e divenne amico di Max Klinger. Inseguito vivrà a Parigi dal 1881 al 1882 e qui divenne il leader dei bohémien norvegesi. Christian Krogh riteneva che scrivere fosse importante quanto dipingere e che sosteneva che “tutta l’arte nazionale è cattiva arte, e tutta la buona arte è nazionale”. Krogh riteneva che l'attenzione dell'artista dovesse essere rivolta alla vita nel modo in cui viene vissuta e percepita dagli individui, soprattutto delle classi... —

  • Nome: Christian Krogh
  • Nazionalità: norvegese
  • Data Di Nascita: 13 agosto 1852
  • Luogo Di Nascita: Oslo
  • Attività: pittore

Arte fantastica

stati etichettati di questo genere sono Bruegel, Giuseppe Arcimboldo, Matthias Grünewald, Hans Baldung Grien, Francisco Goya, Gustave Moreau, Max Magnus Norman, Johann Heinrich Füssli, Odilon Redon, Max Klinger, Arnold Böcklin, William Blake, Gustave Doré, Giovanni Battista Piranesi, Salvador Dalí, Arik Brauer, Johfra, Odd Nerdrum, e Mati Klarwein. Artisti contemporanei Voci correlate ... — | approfondisci »

Secessione di Berlino

scultori, grafici ed architetti. La maggior parte di essi se ne allontanava molto presto, non appena cioè abbracciava una delle linee artistiche emergenti nel mondo. Tra i maggiori esponenti della secessione berlinese vanno ricordati: Hans Baluschek, Ernst Barlach, Max Beckmann, Josef Block, Lovis Corinth, Anna Costenoble, Charles Crodel, Philipp Franck, August Gaul, Karl Hagemeister, Ulrich Hübner, Willy Jaeckel, Max Klinger, Fritz Klimsch, Oskar Kokoschka, Käthe Kollwitz, Walter Leistikow, Max... — | approfondisci »

Francesca Woodman

Design (RISD), dove si appassiona alle opere di Man Ray, Duane Michals e Arthur Fellig Weegee. In questo periodo torna in Italia, a Roma, per frequentare i corsi europei della RISD con l'amica e collega Sloan Rankin. Qui si appassiona alle opere di Max Klinger e conosce, tra gli altri, anche Sabina Mirri, Edith Schloss, Giuseppe Gallo, Enrico Luzzi e Suzanne Santoro. Frequenta anche l'ambiente artistico della Transavanguardia Italiana. Nel gennaio del 1981 ha pubblicato la sua prima (e unica, da viva... — | approfondisci »

  • Nome: Francesca Woodman
  • Nazionalità: statunitense
  • Data Di Nascita: 3 aprile 1958
  • Luogo Di Nascita: Denver
  • Attività: fotografa

Prendere e lasciare

Donald. All'interno della copertina viene ringraziato Max Klinger, e così de Gregori spiega il perché: "La canzone un guanto mi è stata ispirata da una serie di incisioni del pittore tedesco Max Klinger. Un guanto perduto su una pista di pattinaggio si trasforma in un simbolo della femminilità e si moltiplica all'infinito finché finisce su un tavolo accanto a una statuetta di Cupido" . Tra le particolarità del disco vi sono, al termine dell'undicesima canzone, 17 tracce di silenzio, della durata di... —

Marisa Volpi

Immaginazione e realtà nel paesaggio dei "tedeschi romani", in Deutsche Römer, cat. mostra Roma - Monaco, 1988 Nietzsche e De Chirico, in Scritti in onore di Giuliano Briganti, Roma, 1990 Arte, in Le donne italiane. A cura di M. Mafai, Roma, 1993 Il Monet di Proust, in Studi in onore di Mina Gregori, Roma, 1994 Max Klinger e i tedeschi romani, in Max Klinger, cat. mostra Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 1996 Racconti con figure: il peasaggio italico di Arnold Böcklin, cat. mostra L’Arcadia di Arnold... —

  • Nome: Marisa Volpi
  • Nazionalità: italiana
  • Data Di Nascita: 19 agosto 1928
  • Luogo Di Nascita: Macerata
  • Attività: storica dell'arte

III Esposizione internazionale d'arte

Archibald Gran Bretagna Khnopff Fernand Belgio Kielland Kitty Lange (Kielland Christine) Norvegia Kienerk Giorgio Italia King Jessie Marion Gran Bretagna Klimt Gustav Austria Klingenberg Karel Johann Christian Olanda Klinger Max Germania Knüpfer Benes Repubblica Ceca Kojen Leon Serbia Koner Max Johann Berhard Germania König Hugo Germania Koster Anton Louis (Koster Anthonie Lodewijk) Olanda Kramer Johann Victor Austria Kreuger Nils... — | approfondisci »

Lista di scultori

(Aschaffenburg, 1880 - Davos, 1938) • Max Klinger, pittore e scultore (Lipsia, 1857 - Grossjena, Naumburg, 1920) • Marlene Neubauer-Woerner, scultrice (Landshut, n. 1918) • Balthasar Permoser, scultore (Kammer bei Waging, 1651 - Dresda, 1732) • Oskar Schlemmer, pittore e scultore (Stoccarda, 1888 - Baden-Baden, 1943) • Andreas Schlüter, scultore e architetto (Danzica, 1664 - San Pietroburgo, 1714) • Käthe Kollwitz, scultrice e pittrice (Kaliningrad, 1867 - Moritzburg, 1945) • Wolf Vostell, scultore... —