Leucocitosi Neutrofila

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Sindrome di Sweet

diagnosticata attraverso la comparsa di lesioni papulo-nodulari violacee, febbre o infezioni, dolori articolari, leucocitosi neutrofila e congiuntivite. Una biopsia cutanea dimostrerebbe la presenza nel derma reticolare di un infiltrato neutrofilo. Terapia Al paziente affetto dalla sindrome di Sweet viene normalmente prescritta una cura a base di cortisone, assunto per via sistemica. Bibliografia • Dott. P. R. Cohen (Luglio 2007), Sweet's syndrome, a comprehensive review of an acute febrile... — | approfondisci »

Tiroidite acuta infettiva

) oppure derivare da infezioni a distanza che si disseminano per via ematica o linfatica. Sintomi Il quadro clinico è quello di una infezione acuta con tumefazione a possibile evoluzione ascessuale, dolore, eritema, positività al termotatto, febbre elevata, raramente disfagia o disfonia. Occasionalmente, la formazione ascessualizzata può fistolizzare sulla cute, in trachea, esofago o mediastino. Sul piano laboratoristico, vi è marcata elevazione degli indici aspecifici di flogosi e leucocitosi... — | approfondisci »

Peritonite

tendono a restare in posizione fetale. La parete addominale è di solito rigida, il dolore può essere locale o diffuso; i pazienti possono soffrire di nausea, vomito e febbre. Aspetti clinici I segni della peritonite acuta sono caratterizzati da dolore, reazione della parete addominale (ipertono muscolare o contrattura) e rialzo termico che accompagna sempre la peritonite. Esami di laboratorio: aumento dell'ematocrito, azotemia, riduzione della sodiemia, leucocitosi neutrofila, ridotta clearence... — | approfondisci »

Malattia di Still dell'adulto

di leucocitosi neutrofila (solitamente superiore a 10-15.000 cellule/mmc) con associata piastrinosi reattiva ed anemia normocromico-normocitica secondaria ad infiammazione; gli indici di flogosi (VES, PCR e fibrinogeno) sono generalmente aumentati. L'incremento dei valori circolanti di ferritina si riscontra in oltre il 70% dei pazienti con AOSD. Livelli >3000 ng/ml in un paziente con quadro clinico compatibile per AOSD possiedono elevato valore predittivo positivo. Recentemente anche la quota... — | approfondisci »