Legatus Legionis

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Legatus legionis

Legatus legionis era il titolo assegnato nell'Antica Roma ai comandanti di una legione. Già in età Repubblicana, si designava con il termine legatus il comandante delegato dal magistrato competente (solitamente un console o un proconsole) il comando di una legione di sua competenza. Cesare ne fece ad esempio largo uso durante tutta la campagna di Conquista della Gallia. A partire da Augusto, il titolo di legatus legionis venne concesso ai comandanti senatorii (ex pretori) di una legione in... — | approfondisci »

Limes africano

Dioecesis Aegypti 400 AD.png

partire dal 100 circa), mentre le altre legioni poterono far ritorno in Illirico. Il comando militare dell'Africa proconsolare (affidata ad un legatus legionis) e l'annessione della Mauritania tra Caligola e Claudio (40-42 d.C.) Tra il 37 e il 41, l'imperatore Caligola sottrasse al governatore dell'Africa proconsolare il comando della legione, che venne affidato ad un legatus legionis imperiale, nominato direttamente dall'imperatore, facendo sì che l'intero limes provinciale fosse sottoposto al... — | approfondisci »

Pretorio

Per 'Pretorio si intendono alcune strutture architettoniche amministrative dell'epoca romana: • il praetorium del legatus legionis, edificio all'interno del quale il comandante di una legione esercitava il suo potere militare; • il praetorium consularis, edificio fortificato (come nel caso di Apulum), dove il legatus Augusti pro praetore esercitava il comando provinciale; • la fortezza Antonia di Gerusalemme, dove risiedeva il procuratore provinciale; • il castro Pretorio di Roma, dove... —

Gaio Antistio Regino

Biografia Di questo personaggio sappiamo poco. Fu certamente in Gallia al tempo della sua conquista negli anni 53, 52 e 51 a.C. nel ruolo di legatus legionis della legione XI, sotto lalo comando di Gaio Giulio Cesare. Note Bibliografia Fonti primarie • Cesare, De bello Gallico, VI, 1,1; VII, 83,3; VII, 90, 6. ... — | approfondisci »

  • Nome: Gaio Antistio Regino
  • Nazionalità: romana
  • Data Di Nascita: 80 a.C. circa
  • Attività: generale

Tegula (esercito romano)

La tegula utilizzata dall'esercito romano nella costruzione di opere di edilizia militare (come i castra stativa) era un mattone d'argilla cotto, sul quale era impresso il marchio con un sigillo, sia della legione o dell'unità ausiliaria di appartenenza, sia del magister (responsabile) del laboratorio/fabrica del relativo castrum, o anche del legatus legionis. Il breve testo inciso sopra serviva ad identificare chi fosse stato l'autore della costruzione di un determinato edificio militare in... — | approfondisci »

Marco Valerio Massimiano

Cassio nel 175. Fu procuratore della Mesia inferiore, ottenne di essere ammesso in Senato attorno al 178. Partecipò alla seconda spedizione germanica di Marco Aurelio, ricevendo il comando di vexillationes della Legio I Adiutrux e della II Adiutrux, e stabilendosi al termine della guerra a Leugaricio in Marcomannia (179). In seguito fu anche legatus legionis della III Augusta in Africa proconsolare. Ottenne, infine, il consolato nel 185 circa. Note Bibliografia • = (Numidia; Ain Zana / Diana... — | approfondisci »

  • Nome: Marco Valerio Massimiano
  • Nazionalità: romano
  • Attività: generale

Quinto Sosio Senecione

Biografia Era cognato del famoso scrittore di arte militare, Sesto Giulio Frontino. Ottenne il grado di legatus legionis della Legio I Minervia nel 90-92, in Germania inferiore, poi l'amministrazione provinciale della Gallia Belgica nel 93-95 . Divenne console in epoca imperiale nel 99 e nuovamente nel 107 insieme a Lucio Licinio Sura . Partecipò, in seguito, alla conquista della Dacia, accompagnando l'imperatore Traiano durante la prima (101-102) e seconda campagna militare (105-106 ) e... — | approfondisci »

  • Nome: Quinto Sosio Sesecione
  • Nazionalità: romano
  • Data Di Nascita: 65 circa
  • Attività: politico

Albing

Limes3-it.png

allagamenti dovuti al vicino corso fluviale del Danubio. La nuova località di Lauriacum fu, pertanto, costruita in posizione più elevata e protetta. Da questo momento il nuovo sito militare accoglieva, oltre al legatus legionis, anche il comando della classis Lauriacensis, pronta a presidiare quel tratto di Danubio a monte della flotta della Pannonia (Classis Pannonica). Note Bibliografia • Géza Alföldy, Noricum, Londra & Boston 1974. • D.B. Campbell, Roman legionary fortresses 27 BC - AD 378, Oxford... — | approfondisci »

Provincia imperiale

Senatorial and Imperial provinces in 14 AD.png

legatus Augusti pro praetore un ex pretore o un ex console, nominato al di fuori del cursus honorum e per un periodo di tempo variabile, secondo la volontà dell'imperatore. Al legato era affiancato un procurator Augusti preposto alla riscossione tributaria e al pagamento del soldo all'esercito, nonché un legatus legionis per ogni legione presente sul territorio (qualora ce ne fosse più d'una). La suddivisione in province senatorie e imperiali venne effettuata poco dopo l'ascesa al trono di Augusto... — | approfondisci »

Aulo Platorio Nepote

Biografia Aulo Platorio Nepote, figlio dell'omonimo legato dei tempi di Vespasiano, appartenente all'ordine senatorio, fu tribunus militum della legio XXII Primigenia negli ultimi anni della conquista della Dacia di Traiano o poco dopo (105-108 ca.), tribuno della plebe, curator viarum delle strade Cassia, Clodia, Cimina e nova Traiana (attorno al 110 o poco prima), questore di Macedonia (attorno agli anni 110-112), legatus legionis durante le campagne partiche di Traiano in Oriente (attorno... — | approfondisci »

  • Nome: Aulo Platorio Nepote
  • Nazionalità: romano
  • Data Di Nascita: 85 c.a.
  • Attività: politico

Legatus Augusti pro praetore

, essi rivestivano anche il comando diretto della legione; se, al contrario, nel territorio proviciale fossero stanziate diverse legioni, il legatus Augusti avrebbe avuto al proprio comando un legatus legionis per ogni legione. Come il procurator Augusti ed il praefectus Alexandreae et Aegypti, anche il legatus Augusti pro praetore era direttamente scelto dall'imperatore e non aveva limiti temporali al suo mandato. Aveva piena autorità in ambito civile, militare e giudiziario, ma non possedeva, a... — | approfondisci »

Clodio Albino

Clodius02 pushkin.jpg

Biografia Origini famigliari e carriera militare Era di famiglia nobile e nativo di Hadrumetum in Africa. Ricoprì il ruolo di tribuno militare a capo dei cavalieri Dalmati; comandò in qualità di legatus legionis le legioni IV Flavia Felix e I Italica; ebbe un nuovo incarico militare in Bitinia quando nel 175 Avidio Cassio si ribellò in Oriente al princeps Marco Aurelio. Combatté nella terza fase delle guerre marcomanniche in Dacia negli anni attorno al 183-184 in veste di legato imperiale... — | approfondisci »

  • Nome: Clodio Albino
  • Data Di Nascita: 145 circa
  • Luogo Di Nascita: Hadrumetum
  • Inoltre: è stato un usurpatore e poi Cesare dell'Impero romano