Ius Honorarium

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Ius honorarium

Il ius honorarium è il sistema di norme che nel periodo successivo al 367 a.C. venne introdotto dai magistrati romani (principalmente dal praetor) al fine di colmare le lacune dell'ormai obsoleto ius civile, sempre più inadeguato a regolare la crescente società di Roma in un periodo di grande espansione geografica, militare ed economica. L'attributo honorarium trae origine dall honor di cui erano forniti i magistrati romani, come ci confermano gli stessi giuristi romani. Con Ius Honorarium s... — | approfondisci »

Ius civile

, che fosse applicabile ai soli cittadini romani. In quest'ottica sarebbero comprese nello ius civile anche quelle clausole dell'editto pretorio che si applicavano solo ai cittadini romani. Ius civile e ius honorarium In contrapposizione allo ius honorarium, il diritto creato dal pretore attraverso la sua azione giurisdizionale, lo ius civile è il diritto creato regolarmente nei modi previsti per produrre diritto in generale (leggi, plebisciti, senatoconsulti, costituzioni imperiali). In quest... — | approfondisci »

Mos maiorum

Ripa_-_area_sacra_di_s_Omobono_00915-6.JPG

sin ad antico derivante da mores con cui si basano nel ius gentium soprattutto i commerci tra diverse popolazioni. ius honorarium e mores Per il ius honorarium non abbiamo invece nessun collegamento diretto poiché nasce dalla iurisditio e dall imperium del pretore ma man mano quando si stabilizza riprende istituti dal ius civile modificandoli dall'altra però riprende anche principi del mos maiorum e della consuetudine internazionale nel commercio un esempio è nel caso attore e convenuto abbiano... — | approfondisci »

Edizioni Simone

pubblica volumi per professionisti dei settori dell’architettura, urbanistica, ingegneria e contabilità), Finanze & Lavoro (che pubblica volumi per i settori finanziario e giuslavoristico), Ellissi (che pubblica volumi indirizzati ai settori umanistici e della comunicazione), Nissolino (volumi per la preparazione ai concorsi alle FFAA), Simone per la scuola (volumi indirizzati alle scuole medie e superiori). Voci correlate • Ius honorarium • Lunaticus Astralisque Goliardicus Ordo • Luther Blissett... — | approfondisci »

  • Nome Azienda: Edizioni Simone
  • Data Di Fondazione: 1975
  • Nazione: ITA
  • Sede: Via F. Russo, 33 - 80123 - Napoli
  • Sito web

Ius edicendi

pretori di introdurre modifiche all'Editto fu interrotta legislativamente. Da quanto risulta dalla costituzione imperiale Tanta emanata da Giustiniano, l'imperatore Adriano diede incarico al giureconsulto Salvio Giuliano di codificare e riordinare il testo dell'Edictum ormai divenuto perpetuum. Bibliografia • Otto Lenel, Das Edictum perpetuum, Leipzig, 1927 • Emilio Betti, Iurisdictio praetoris e potere normativo, in Labeo, 14, 1968, pp.7-23; Voci correlate • Ius honorariumIus civile • Ius... — | approfondisci »

Salvio Giuliano

libri dedicata al commento dell'ius honorarium e dello ius civile. • I Libri Questionum, redatti dal suo allievo Africano, ma contenenti i responsi giulianei. Voci correlate • Editto perpetuo • Adriano • Sesto Cecilio Africano ... — | approfondisci »

  • Nome: Salvio Giuliano
  • Nazionalità: romano
  • Data Di Nascita: 115 circa
  • Attività: politico
  • Inoltre: , dell'epoca di Adriano

Nerazio Prisco

dei suoi lavori e qualche estratto di alcuni di essi recepito nel Digesto giustinianeo. Fu contemporaneo di Giuvenzio Celso Figlio ed insieme a lui fu a capo della scuola giuridica proculiana ispirata da Labeone. Conformemente alla sua idea di uno "ius che può e deve essere concluso" (D. XXII,6,2) compilò quindici libri di Regulae, tre di Responsa e sette di Membranae (un'opera in cui l'analisi delle disposizioni del ius civile e del ius honorarium è interpolata da riflessioni dogmatiche e dalla... — | approfondisci »

Ius gentium

, che assunse il nome di praetor urbanus. Con il passare dei secoli, le norme codificate nell'editto del praetor peregrinus furono applicate anche ai rapporti tra i cives. Voci correlate • Ius civile • Ius honorarium ... — | approfondisci »

Dominium ex iure Quiritium

del possesso. Parimenti concesse una exceptio rei venditae ac traditae per tutelarlo qualora il dominus (rimasto tale secondo il ius civile, ma non più proprietario nella sostanza) avesse rivendicato il bene. Si creò dunque un sistema doppio di proprietà che vedeva da un lato il dominum ex iure Quiritium (tutelato ex iure civili), e dall'altro la proprietà tutelata dal ius honorarium e tecnicamente definita in bonis habere. Di tale situazione scrive il giurista romano Gaio nelle sue Istituzioni... — | approfondisci »

Diritto romano

'insieme delle norme che regolano i rapporti tra i cives romani, considerato nell'ottica romana come orgogliosa prerogativa dei cittadini di Roma. Di esso il giurista romano Papiniano dà la seguente definizione tramandataci dal Digesto giustinianeo: • ius honorarium (o ius praetorium), che riguarda le situazioni di diritto o di fatto che, pur non trovando tutela nelle norme dello ius civile, sono state regolamentate dall'attività giurisdizionale dei magistrati dotati di iurisdictio. Lo stesso Papiniano, nel... — | approfondisci »

Agere per formulas

legge delle Dodici Tavole (Gai. 4.11). Per questa loro eccessiva sottogliezza tutte le legis actiones furono odiate sempre di più (paulatim in odium venerunt) si litigò per concepta verba, id est per formulas (Gai 4.30). Essendo stato introdotto dai pretori in virtù del loro imperium e della loro iurisdictio, il processo per formulas apparteneva in origine al ius honorarium, e non poteva dunque essere utilizzato per le controversie basate sul ius civile. Solo nel II secolo a.C., in concomitanza... — | approfondisci »

Proprietà (diritto)

'alienatario avrebbe potuto reclamare la cosa acquistata da chiunque lo avesse privato del possesso. Parimenti concesse una exceptio per tutelarlo qualora il dominus (rimasto tale secondo il ius civile, ma non più proprietario nella sostanza) avesse rivendicato il bene. Si creò dunque un sistema doppio di proprietà che vedeva da un lato il dominum ex iure Quiritium (tutelato ex iure civili), e dall'altro la proprietà tutelata dal ius honorarium e tecnicamente definita in bonis habere. Di tale situazione scrive il... — | approfondisci »