Foresta Boreale

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Taiga

Taiga.png

La taiga o foresta boreale è un bioma caratterizzato da foreste di conifere. Si tratta di una regione biogeografica umida subartica, dove il clima è meno rigido e l'estate è più lunga. La vegetazione è formata da abeti, larici e pini, con foglie aghiformi presenti tutto l'anno, possono raggiungere 40-50 metri di altezza, tuttavia con il calare della temperatura anche l'altezza degli alberi diminuisce; è spesso presente anche la betulla. Nella taiga si alternano alla foresta zone umide che... — | approfondisci »

Laghi dell'Alberta

La maggior parte dei laghi dell’Alberta si sono formati durante l’ultima glaciazione, circa 12.000 anni fa. Sono presenti diversi tipi di laghi: dai laghi di origine glaciale nella zona delle Montagne Rocciose Canadesi, i piccoli e poco profondi laghi delle praterie, i laghi della foresta boreale nel Nord della provincia, ai grandi laghi dalle spiagge sabbiose delle pianure centrali. I principali bacini Elenco dei laghi dell’Alberta Note ... — | approfondisci »

Kuloj (affluente della Vaga)

Il Kuloj è un fiume della Russia europea settentrionale (Oblast' di Arcangelo e di Vologda), affluente di destra della Vaga. Ha origine dal lago Sondužskoe, situato in una zona paludosa nella parte centrale della oblast' di Vologda, e si dirige verso nord in un paesaggio piatto e coperto dalla foresta boreale, senza incontrare centri urbani di rilievo (il centro urbano omonimo sorge in realtà a qualche decina di chilometri dalle sue sponde, non lontano dalla sua foce. Il fiume è gelato da... — | approfondisci »

Uftjuga (affluente della Suchona)

La Uftjuga è un fiume della Russia europea settentrionale (Oblast' di Vologda e Arcangelo), affluente di sinistra della Suchona. Nasce da alcune modeste alture nell'estremo parte meridionale dell'oblast' di Arcangelo; scorre in una zona coperta dalla foresta boreale, mantenendo direzione mediamente meridionale, senza incontrare alcun centro urbano di qualche rilievo; è gelata per lunghi periodi ogni anno, all'incirca fra l'inizio di novembre e la fine di aprile. Collegamenti esterni... — | approfondisci »

Ižma

La Ižma (anche traslitterato come Izhma) è un fiume della Russia europea settentrionale, affluente di sinistra della Pečora. Ha origine dal versante orientale dei monti Timani, nella parte meridionale della Repubblica dei Komi; scorre per tutto il percorso con direzione nord-nordovest in un territorio prevalentemente piatto o scarsamente rilevato, con estese zone paludose e coperto dalla foresta boreale di conifere. Il clima freddo causa lunghi periodi di congelamento delle acque, che vanno in... — | approfondisci »

Monti del Bajkal

I Monti del Bajkal (in russo Байкальский Хребет, Bajkal'skij Chrebet) sono una piccola catena montuosa della Russia siberiana orientale (Oblast' di Irkutsk e Repubblica Autonoma della Buriazia), allungata per circa 300 km lungo la sponda nordoccidentale del lago Bajkal dal quale prendono il nome. Culminano a 2.572 metri s.l.m. nel monte Čerskogo (Черского). Sono coperti dalla foresta boreale di conifere o dalla steppa boscosa fino a circa 1.400 metri di quota, mentre al di sopra si sviluppa... — | approfondisci »

Altopiano dell'Aldan

Nerjungri, Aldan e Čul'man. Sugli Stanovoj corre la linea di displuvio tra il bacino idrografico del Lena (che sfocia nel mare glaciale artico) e dell'Amur (che sfocia a oriente nel mare di Ochotsk); pertanto, tutti fiumi che attraversano l'altopiano, come il Gonam e il Timpton, sono diretti verso nord. Il bioma prevalente è quello di foresta boreale - costituito da conifere come abeti, larici e pini - che si alterna, alle altitudini meno elevate, con quello di foresta temperata mista. Bibliografia... — | approfondisci »

Provincia della Lapponia

Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo insieme. La provincia ha comunque una bassa densità di popolazione, comprendendo circa 190.000 abitanti (2 persone/chilometro quadrato). È composta da sei distretti (Kemi-Tornio, Rovaniemi, valle del Tornio, Lapponia montana, Lapponia settentrionale e Lapponia orientale) e quattro città (Tornio, Kemi, Rovaniemi e Kemijärvi). Ambiente La Lapponia è caratterizzata dalla presenza della taiga (la foresta boreale di conifere) e della tundra artica. Il paesaggio della... — | approfondisci »

Bacino di Caniapiscau

drenaggio del nuovo lago è di circa 36.800 km². L'area circostante il Canapiscau è interamente coperta dalla vegetazione della taiga, e dalla foresta boreale. È una zona coperta in modo discontinuo da permafrost, accessibile via aereo e, dal 1981, da una strada sterrata proveniente dalka Baia di James (la strada Transtaïga). La strada termina presso l'ex cantiere della Société d'énergie de la Baie-James, chiamato Caniapiscau. Collegamenti esterni • La Grande hydroelectric complex ... — | approfondisci »

Altopiano di Patom

, culmina a 1.924 metri nella sua sezione sudorientale. Il clima è mediamente molto rigido, caratterizzato da estrema continentalità: a Bodajbo si registra una temperatura media annua di -5,5 °C, oscillante dai -31 °C di gennaio ai 18 °C di luglio; come conseguenza, la vegetazione è costituita dalla foresta boreale di conifere fino a quote intorno ai 1.000 - 1.200 metri, oltre i quali si apre la fascia della tundra di montagna. La maggiore città della zona è Bodajbo; non esistono altri centri urbani... — | approfondisci »

Meščëra

Meshchera00.jpg

confine fra il bioma della foresta boreale di conifere (la taiga) e il bioma della foresta di latifoglie; alla sua estremità orientale, inoltre, il manto forestale si dirada, introducendo le zone steppiche che fanno la loro comparsa già intorno al basso corso del fiume Oka. Note Bibliografia Voci correlate • Clima • Drenaggio • Foresta temperata • Geografia della Russia • Steppa • Taiga • Vegetazione Altri progetti Collegamenti esterni • Grande Enciclopedia Sovietica ... — | approfondisci »

Altopiano Syverma

ridotta profondità e raggiunge spessori che possono anche superare i 1.000 metri. La copertura vegetale prevalente nella zona è perciò la taiga, la foresta boreale di conifere; dati i lineamenti climatici, però, si tratta di una foresta piuttosto povera a causa dei suoli gelati, che cresce molto lentamente e si rinnova con difficoltà. Sempre la estrema rigidità climatica è all'origine dello scarsissimo popolamento dell'intera zona; mancano centri urbani di rilievo, e quei pochi sono per la maggior... — | approfondisci »