Figure Retoriche

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Le figure retoriche

Le figure retoriche è un saggio di Bice Mortara Garavelli, docente di grammatica italiana presso l’Università di Torino, edito da Bompiani. Caratteristiche Il libro tratta degli “effetti speciali” della lingua, ed è pertanto di interesse per chi si occupi di comunicazione. Di facile consultazione, è stato predisposto per l’uso scolastico, «ed è stato strutturato in modo che lo studente non debba partire – come accade nell’uso dei dizionari di lingua – dalla denominazione di una determinata... — | approfondisci »

Retorica musicale

'unica retorica, ma che ogni epoca storica ha sviluppato diversi modelli, musica moderna compresa. Trasferimento della retorica nella musica Come si è già detto, con le figure retoriche in musica si vuole condurre l'ascoltatore in una "interpretazione affettiva" del testo musicale, rendendo implicito l'uso di quegli artifici e di quei metodi propri dell'arte retorica. Tuttavia termini come esposizione, sviluppo e ripresa non erano ancora in uso quando i primi compositori sperimentavano i primi espedienti... — | approfondisci »

Figura di stile

Nella retorica classica, le figure di stile sono una classe di figure retoriche che utilizzano particolari sequenze sintattiche per ottenere specifici effetti stilistici. Le principali figure di stile sono: • anacoluto • endiadi • ellissi • asindeto • polisindeto • parallelismo • chiasmo • iperbato • zeugma • climax • domanda retorica Voci correlate • Figure retoricheFigure del significato ... — | approfondisci »

Leuconoe

esortativo ed ammonitivo La metrica Il verso impiegato è l'asclepiadeo maggiore, che corrisponde a un asclepiadeo minore con un coriambo inserito dopo il primo membro: questo, isolato da due tmesi (che sono di solito anche dieresi), è rappresentato da una sola parola (Leuconoe, debilitat) da due termini bisillabi (scire nefas, vina liques) o da un monosillabo seguito da un trisillabo (ut melius, seu tribuit). Le figure retoriche Le figure retoriche della poesia sono: l'inversione, l'allitterazione e... — | approfondisci »

Marinisti

I Marinisti sono i lirici del Seicento che aderirono alla poetica di Giovan Battista Marino (1569-1625), nota quindi col nome di Marinismo. Caratteristiche comuni del marinismo Non costituiscono una "scuola" o una "corrente", ma un gruppo reso abbastanza omogeneo da certe costanti: Figure retoriche L'impegno dei marinisti è essenzialmente retorico. Altre caratteristiche Due importanti tratti distintivi dei marinisti non risalgono direttamente al Marino ma ad altre individualità... — | approfondisci »

Rapping

tecnici in circolazione. Testi e figure retoriche Spesso i rapper usano nei testi alliterazioni, allegorie, similitudini e metafore, ma anche giochi di parole. I testi hip hop si rifanno spesso alla cultura popolare, o ad altri argomenti più (ad esempio la politica) o meno impegnati. Le loro allusioni servono ad illustrare od enfatizzare i messaggi delle canzoni. Gergo e scelta delle parole Molti che ascoltano l'hip hop, credono che i testi di un rapper si avvalgano di un vocabolario complesso... — | approfondisci »

Spesso il male di vivere ho incontrato

un "miracolo" legato alla divina Indifferenza perché slegano l'uomo dai vincoli del tempo, in un "attimo estatico" che ci allontana per un momento dalla realtà delle cose. Struttura metrica e figure retoriche La lirica è composta da due quartine di endecasillabi, tranne l'ultimo verso martelliano (cioè un doppio settenario). Sistema delle rime: ABBA e CDDA. Sono presenti enjambement, anastrofi, correlativi oggettivi, climax ascendente, anafora. Note Bibliografia • Luigi Blasucci, Spesso il... — | approfondisci »

In morte del fratello Giovanni

l'illusione di poter tornare dall'esilio attraverso la restituzione delle sue ossa alla madre. Figure retoriche • • ... palme ... • • ... tetti ... • • ... la tua pietra ... • ... l'ossa mie ... • • ... il fior de' tuoi gentili anni caduto ... • ... furon tempesta ... • ... porto ... • • ... cenere muto ... • • v.1 e v.2 • v.2 e v.3 • v.3 e v.4 • v.9 e v.10 • v.13 e v.14 • • si rivolge al fratello morto (v.3) e alle straniere genti (v.13) Altri progetti ... — | approfondisci »

Logica giuridica

elaborò per primo la «teoria dell'argomentazione», individuandone i cardini (esempi ed entinemi); con Cicerone, la Retorica compì un notevole passo in avanti, ma la vera sistemazione dogmatica si ebbe nel secolo XIX con il Traité de l'argumentation di Chaim Perelman che nel 1958 recupera la teoria aristotelica ed integra gli strumenti esemplificativi ed entinematici con il cd. "ragionamento inverso", l'analogia, l'argomento "a maggior ragione" e il ragionamento "per assurdo". Le figure retoriche... — | approfondisci »

Eufuismo

Con eufuismo si indica lo stile letterario, d'uso in Inghilterra tra il 1570 e il 1590, caratterizzato da un gusto manieristico e dall'uso abbondante di figure retoriche. La struttura sintattica è quanto mai elaborata, così come frequenti e pedanti le digressioni erudite. Tanto che Shakespeare nel suo Enrico IV mette in bocca a Falstaff (personaggio comico) sentenze morali ricalcanti la struttura dell'eufuismo, irridenti di questa moda letteraria dilagante presso la corte di Elisabetta. Si... — | approfondisci »

Ossimoro

L'ossimoro (pronunciabile tanto ossimòro quanto ossìmoro, dal greco ὀξύμωρον, composto da ὀξύς «acuto» e μωρός «sciocco») è una figura retorica che consiste nell'accostamento di due termini in forte... — | approfondisci »

Sinestesia (linguistica)

La sinestesia è una figura retorica che prevede l'accostamento di due termini appartenenti a due sfere sensoriali diverse... — | approfondisci »