Dea Egizia

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Tait

Tait era la dea egizia della tessitura t3yt con la variante: Forma di Neith, venerata a Sais, partecipava ai riti funerari producendo le bende per la mummificazione. Tait era anche considerata protettrice della regalità in quanto i suoi prodotti servivano per rivestire il sovrano. La controparte maschile di Tait era Hedi hotep ḥḏ htp Bibliografia Mario Tosi, 2004, Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto vol. I, Ananke, Torino, ISBN - 88-7325-064-5 ... — | approfondisci »

Tempio di Iside (Benevento)

Benevento-Obelisco.jpg

Il Tempio di Iside di Benevento, oggi scomparso, era un santuario alla dea egizia elevato dall'imperatore Domiziano tra l'88 ed l'89 d.C. I reperti egizi rinvenuti a Benevento, relativi principalmente al tempio di Iside, rendono la città un unicum fuori dall'Egitto: è il luogo in Occidente che presenta la maggiore concentrazione di manufatti egizi originali, tenendo anche conto che la città è poco estesa e che il materiale proviene sostanzialmente dal solo Tempio di Iside. Le opere conservate... — | approfondisci »

Bastet (Dampyr)

Bastet è uno dei personaggi del fumetto italiano Dampyr edito dalla casa editrice Bonelli. Il personaggio Il Maestro della Notte conosciuto con il nome di Bastet compare per la prima volta nel numero 72 (La dea egizia). In tempi remoti, Bastet si faceva passare per l'omonima dea egizia (a volte detta anche Bast). Dopo aver girato per il mondo, decide di trasferirsi in Italia, a Torino. Tuttavia, non si dedica più alla caccia: il sangue le viene offerto dalle sue adepte, in piccole dosi che... — | approfondisci »

  • Nome: Bastet
  • Paese: Italia
  • Attività: fumetti

Uadjet

Uadjet (lett. "del colore del papiro") fu una dea della mitologia egizia, anche detta Uto. w3ḏ t - Uadjet Fu in origine la divinità locale della città di Per-Uadjet, detta, in seguito, Buto dai Greci. Divenne, al momento dell'unificazione dei regni predinastici, la dea protettrice del sovrano e la personificazione del Basso Egitto, come la dea-avvoltoio Nekhbet lo era dell'Alto Egitto. Uadjet viene raffigurata come un cobra o come una donna con la corona rossa, simbolo del Basso Egitto... —

Tefnet

Tefnet è il nome di una divinità egizia dea dell'uminità . tfnt - Tefnet Nella cosmogonia di Heliopolis Tefnet è moglie e sorella di Shu. L'iconografia la rappresenta, per sincretismo con Sekhmet, come una donna con testa leonina, disco solare ed ureo. Già citata nei Testi delle Piramidi, come colei che dissetava i defunti, aveva la sede del suo culto a Leontopolis nel II° distretto del Basso Egitto. Bibliografia Tosi, Mario - Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto... —

Selkis

Selkis (o anche Serket, Selqet, Selket, Selkit, Serqet) era, nella religione egizia, la dea scorpione della magia . Dea funeraria insieme a Iside, Nefti e Neith, aveva il compito di proteggere uno dei vasi canopi: Qebeshenuf, dalla testa di falco, che conteneva gli intestini. Era rappresentata con l’immagine stilizzata di un pungiglione di scorpione sul capo più raramente con l'immagine di un scorpione con il volto da donna Nella sfera medica proteggeva dalla puntura dello scorpione, degli... —

Blood Feast 2

Blood Feast 2 è un film del 2002 diretto dal regista Herschell Gordon Lewis. Il film è il sequel di Blood Feast che lo stesso Lewis diresse nel 1963. Trama Negli anni sessanta Fuad Ramses uccise molte ragazze per sacrificarle a Ishtar, una dea egizia. Ora Fuad Ramses III, suo nipote, riapre il ristorante del nonno per condurre una vita tranquilla. Nel ristorante del nonno, però, è rimasta la statua di Isthar, la quale si impadronirà di Fuad Rames III e continuerà l'opera di sacrificio... — | approfondisci »

  • Titolo: Blood Feast 2
  • Titolo Originale: Blood Feast 2: All U Can Eat
  • Anno Di Produzione: 2002
  • Paese: USA
  • Durata: 99 min
  • Genere: horror
  • Regista: Herschell Gordon Lewis
  • Sceneggiatore: W. Boyd Ford
  • Attori: • John McConnell: Detective Dave Loomis *Mark McLachlan: Detective Mike Myers *Melissa Morgan: Mrs. Lampley *Toni Wynne: Tiffani Lampley *J.P. Delahoussaye: Fuad Ramses III *Chris Mauer: Mr. Lampley *Christy Brown: Bambi Deere *Christina Cuenca: Misti Morning *Michelle Miller: Laci Hundees *Kristi Polit: Trixi Treeter *Jill Rao: Candi Graham *Cindy Roubal: Brandi Alexander *Daniel Franzese: Altar Boy *John Waters: The Reverend

Tempio del Rito Scozzese

House of the Temple - Washington DC.jpg

Il Tempio del Rito Scozzese è una costruzione di Washington ricca di simboli egizi, costruito a imitazione del Mausoleo di Alicarnasso e progettato agli inizi del 1900 dall’architetto massone John Russell Pope. All’ingresso vi sono due sfingi egizie, che simboleggiano saggezza e potere. La sfinge della saggezza reca sul petto l’immagine di una dea egizia, forse Iside; mentre su quella del potere è inciso l’ankh (la cosiddetta chiave della vita) e il simbolo dell’ureo (decorazione a forma... — | approfondisci »

Tefnut

Tefnut (o Tphenis), dea della mitologia egizia, fa parte della grande Enneade di Eliopoli. Nacque, come suo fratellino e sposo Shu, dallo sperma o mucosa di Atum, il creatore. Tefnut e Shu formano la prima coppia divina. La prima è il simbolo dell’umidità e Shu quello dell’aria; rappresentano con i loro due figli, Geb (la terra) et Nut (il cielo), i quattro elementi primordiali. Tefnut, associata anche alla pioggia ed alle nuvole, simboleggia l’acqua ed il suo potere creatore. Era adorata ad... —

Anuqet

Anuqet è una divinità della mitologia egizia, sorella della dea Satet, con cui insieme a Khnum formava la cosiddetta triade di Elefantina. Si considera protettrice delle acque del Nilo; viene raffigurata come una donna con un'alta corona di piume. Anuquet compariva nelle rappresentazioni funebri insieme a Tueret, divinità rappresentante i canneti del delta del Nilo, simboleggiando i deserti del sud. In tale rappresentazione le due dee racchiudevano l'intera vallata del Nilo (nella parte che... —

Iside

Iside o Isis o Isi (in lingua egiziana Aset cioè trono), originaria del Delta, è la dea della maternità e della fertilità nella mitologia egizia. Divinità in origine celeste, associata alla regalità (il suo geroglifico include la parola per "trono"), faceva parte dell'Enneade. Mito Figlia di Nut e Geb, sorella di Nefti, Seth ed Osiride, di cui fu anche sposa e dal quale ebbe Horus. Secondo il mito, raccontato nei Testi delle Piramidi e da Plutarco nel suo Iside ed Osiride, con l'aiuto della... —

Blood Feast

in italiano si è dovuta attendere l'uscita in DVD nel 2005. • In realtà la dea Ishtar non è una dea egizia, bensì mesopotamica. • Nel 2002 l'ormai anziano regista ha girato il seguito di questo film dal titolo Blood Feast 2. • Blood Feast è il nome di una band Thrash/Death Metal Americana Note Collegamenti esterni ... — | approfondisci »

  • Titolo: Blood Feast
  • Titolo Originale: Blood Feast
  • Anno Di Produzione: 1963
  • Paese: USA
  • Durata: 67 min
  • Genere: horror
  • Regista: Herschell Gordon Lewis
  • Sceneggiatore: David F. Friedman, Herschell Gordon Lewis
  • Attori: • William Kerwin: detective Pete Thornton *Mal Arnold: Fuad Ramses *Connie Mason: Suzette Fremont *Lyn Bolton: miss Dorothy Fremont *Scott H. Hall: Frank *Toni Calvert: Trudy Sanders *Ashlyn Martin: Marcy *Astrid Olson: vittima del motel *Sandra Sinclair: Pat Tracey *Gene Courtier: Tony *Louise Kamp: Janet Blake/vittima sacrificale *Hal Rich: dottore *Al Golden: dottor Flanders *Jerome Eden: sommo sacerdote *David F. Friedman: marito ubriaco *Herschell Gordon Lewis: speaker radiofonico *Craig Maudslay Jr.: camionista