Crocifisso Di Brunelleschi

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Crocifisso di Brunelleschi

Il Crocifisso di Brunelleschi è una scultura linea conservata nella Cappella Gondi di Santa Maria Novella a Firenze, attribuita al 1410-1415 circa. È in legno policromo (unica opera lignea pervenutaci di Brunelleschi) e misura 170x170 cm. Storia Secondo la testimonianza del Vasari quest'opera venne scolpita in risposta al Crocifisso "contadino" di Donatello (in Santa Croce sempre a Firenze), verso il quale il Brunelleschi aveva manifestato critiche per l'esasperato naturalismo. Sfidato da... — | approfondisci »

Crocifisso di Santa Croce (Donatello)

Il Crocifisso di Santa Croce di Donatello è una scultura in legno policromo (168x173 cm), attribuita al 1406-1408 circa e conservata nella Cappella Bardi di Vernio in capo al transetto sinistro Santa Croce a Firenze. Storia Secondo la testimonianza del Billi, ripresa e arricchita da Vasari nelle Vite quest'opera, nella cappella Barbigia, venne duramente criticata da Filippo Brunelleschi, che rimproverò all'amico Donatello di aver messo in croce un "contadino", per via dell'esasperato realismo... — | approfondisci »

Cappella Gondi

La Cappella Gondi è la prima cappella a sinistra nella basilica di Santa Maria Novella a Firenze. La cappella è famosa per ospitare il Crocifisso di Filippo Brunelleschi, una delle rarissime opere scultoree dell'architetto della cupola di Santa Maria del Fiore, l'unica in legno policromo. Storia e descrizione In questa cappella si celebrò, nel giorno di San Luca del 1279, la cerimonia della Posa della Prima Pietra dell'intera basilica di Santa Maria Novella da parte del Cardinale domenicano... — | approfondisci »

Basilica di Santa Maria Novella

Santa Maria Novella.jpg

'Alessandria) fu dipinto da Giuliano Bugiardini tra il 1530 e il 1540, mentre il momumento funebre in bronzo al centro del pavimento fu realizzato da Lorenzo Ghiberti nel 1425. Un tempo vi era collocata la Madonna Rucellai oggi agli Uffizi. Cappelle di sinistra A sinistra della cappella maggiore si trova la Cappella Gondi, disegnata da Giuliano da Sangallo (1503), dove è conservato il Crocifisso di Filippo Brunelleschi, l'unica scultura lignea conosciuta del grande architetto fiorentino. Secondo una storia... — | approfondisci »

Domenico Gagini

Figlio di Pietro, è uno scultore di origini ticinesi che operò in Italia nel Rinascimento appartenente alla famiglia dei Gagini. Sposa Soprana de'Savignone e, in seconde nozze, Caterina. Padre dei celebri scultori Giovanni Gaggini e Antonello Gagini. Gli esordi A Ovada nell'Oratorio del Battista al primo pilastro di sinistra gli viene attribuito un Crocifisso intagliato. Secondo il Filarete dal 1444 al 1446 a Firenze sarebbe stato allievo di Brunelleschi, infatti nel suo Trattato di... — | approfondisci »

  • Nome: Domenico Gagini (o Gaggini)
  • Nazionalità: svizzero
  • Data Di Nascita: 1420 circa
  • Luogo Di Nascita: Bissone
  • Attività: scultore
  • Inoltre: , originario del canton Ticino

Filippo Brunelleschi

Orsanmichele, san giorgio e la principessa di donatello.jpg

sarcofago romano visto nel duomo di Cortona da Donatello, che Brunelleschi andò seduta stante a copiare, o quello dello scherzo al legnaiolo Manetto di Jacopo Ammannatini detto il Grasso (datato dai biografi al 1409), che per la vergogna avrebbe deciso di emigrare in Ungheria al seguito di Pippo Spano . Resta invece il Crocifisso databile intorno al 1410-1415. Vasari riporta con dovizia di particolari un curioso aneddoto sulla reazione di Brunelleschi alla vista del crocifisso di Santa Croce di... — | approfondisci »

  • Nome: Filippo Brunelleschi
  • Nazionalità: italiano
  • Data Di Nascita: 1377
  • Luogo Di Nascita: Firenze
  • Attività: architetto
  • Inoltre: per esteso Filippo di ser Brunellesco Lapi

Scultura rinascimentale

Cantoria di luca della robbia2.JPG

dell'agonia ed il corpo è pesante e sgraziato, ma di vibrante energia. Il Cristo di Brunelleschi invece è più idealizzato e misurato, dove la perfezione matematica delle forme è eco della perfezione divina del soggetto. Le proporzioni sono studiate con cura (le braccia aperte misurano quanto l'altezza della figura, il filo del naso punta al baricentro dell'ombelico, ecc.), rielaborando la tipologia del Crocifisso di Giotto ma aggiungendovi una leggera torsione verso sinistra che crea più punti... — | approfondisci »

Donatello

Cantoria di donatello 01.JPG

datazione del Crocifisso "contadino" di Santa Croce, al centro di un curioso aneddoto narrato dal Vasari nelle Vite, che registrò una competizione artistica con Filippo Brunelleschi. Oggi viene generalmente collocato tra le opere giovanili, scolpito tra il 1406 e il 1408 prima del viaggio a Roma, per via della sua drammatica espressiva. Altri lo collocano al 1412 o anche arrivano a negare la paternità al grande scultore, con argomenti però meno convincenti e in aperta opposizione alla testimonianza di... — | approfondisci »

  • Nome: Donatello
  • Nazionalità: italiano
  • Data Di Nascita: 1386
  • Luogo Di Nascita: Firenze
  • Attività: scultore
  • Inoltre: vero nome Donato di Niccolò di Betto Bardi

Basilica di Santa Croce

Calcio fiorentino 1688.jpg

finale con ritratto di Bettino de' Bardi inginocchiato, opera probabilmente pure di Maso di Banco (1367 circa), e Deposizione e ritratto della donatrice di Taddeo Gaddi. Si chiama dei Bardi di Vernio anche la cappella alla testa del transetto, dove è conservato il Crocifisso di Donatello che diede luogo ad una disputa, secondo il Vasari, fra lui e Filippo Brunelleschi: egli giudicò questo Cristo troppo rozzo e contadino e realizzò come termine di paragone l'unica sua scultura lignea a noi pervenuta... — | approfondisci »