Corpo Grottesco

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Corpo grottesco

Il corpo grottesco è un concetto (precisamente un tropo letterario) ideato dal critico letterario russo Michail Bachtin nei suoi studi sull'opera di François Rabelais. Bachtin mostra che al tempo di Rabelais il corpo grottesco era una celebrazione della vita nel suo ciclo nascita/morte. Il corpo grottesco è infatti una figura comica profondamente ambivalente: ha sia un significato "pro-positivo", collegato essenzialmente alla nascita e al rinnovamento, ed un significato di "negazione... — | approfondisci »

Risata verde

. "In Italia – scrive Luttazzi – gli esempi di satira grottesca sono rari; ebbe invece una grande diffusione nei cabaret di Berlino degli anni venti e trenta, che venne poi cancellata dal carico di sofferenze della Seconda guerra mondiale. I più grandi autori di questo genere sono stati Karl Kraus e Karl Valentin, maestri della risata verde." Esempi Voci correlate • Stanotte e per sempre, racconto di satira grottesca di Daniele Luttazzi • Corpo grottesco Note Collegamenti esterni • You’ll Laugh... — | approfondisci »

Merda

Hestemøj.jpg

dichiarato che «la satira ha nella merda la sua pietra filosofale». In uno sketch della trasmissione Satyricon Luttazzi mangiava uno spuntino a base di merda da un elegante vassoio d'argento. Il comico ha, successivamente, spiegato: «c'è un legame fra comicità e televisione in particolare: il fatto del corpo in primo piano che può essere esacerbato da certi sketch. E lì ero ben consapevole del caos che si sarebbe scatenato: mangiando, facendo quel gesto. In realtà era un gesto cristico, assumevo su di me... — | approfondisci »

Stanotte e per sempre

elementi. Il contrasto tra forma e contenuto tipico del grottesco viene ottenuto narrando la vicenda turpe con i toni del romanzetto rosa. Tra i vari rimandi letterari, il racconto è anche un omaggio a Paul Krassner, autore satirico statunitense, che nel 1967 scrisse un articolo molto forte in cui il presidente Johnson penetrava il foro di proiettile nella gola del corpo di Kennedy. Le polemiche Nella rivista "Pulp" In un'intervista a Radio Città Futura del 2 novembre 2003, Luttazzi ha raccontato... — | approfondisci »

Daniele Luttazzi

deformare non informare» Luttazzi ha più volte replicato «La satira informa, deforma e fa quel cazzo che le pare». . La satira tende a svalutare e non c'è niente di più svalutante della merda. «La fatica ad accettare la satira c'è sempre stata, ma oggi è più forte che mai. Io credo che le motivazioni siano di due tipi: da una parte c'è il problema della dicotomia anima-corpo, vale a dire della non accettazione della componente corporea, di tutto ciò che è espressione del corpo e che viene dalla... — | approfondisci »

  • Nome: Daniele Luttazzi
  • Nazionalità: italiano
  • Data Di Nascita: 26 gennaio 1961
  • Luogo Di Nascita: Santarcangelo di Romagna
  • Attività: attore
  • Inoltre: . Il suo pseudonimo è un omaggio al musicista e attore Lelio Luttazzi all'anagrafe Daniele Fabbri

Carmelo Bene

Salome CB-01.jpg

ESCLUSO - può giovare al teatro in un solo modo: togliendosi di mezzo=disoccuppandosene) [...] Per espressa sua volontà il suo corpo fu cremato e il suo funerale non reso pubblico. La lapide riporta solo il suo nome e cognome e le date, di nascita e di morte. Controversie riguardo la morte Il 13 gennaio 2009 Maria Luisa Bene, sorella di Carmelo, annuncia ai media di non credere alla morte per cause naturali del fratello. "Io, Maria Luisa Bene - dice la donna - avendo piena consapevolezza delle mie... — | approfondisci »

  • Nome: Carmelo Pompilio Realino Antonio Bene
  • Nazionalità: italiano
  • Data Di Nascita: 1 settembre 1937
  • Luogo Di Nascita: Campi Salentina
  • Attività: attore
  • Inoltre: , conosciuto e stimato anche all'estero, considerato uno degli artisti più poliedrici nella storia del teatro

Prince of Persia: I due troni

paura del Principe il Dark Prince assume completamente il controllo di tutto il corpo, mutandolo ma lasciando la sua mente intatta. Nel suo stato naturale, il danno subito delle Sabbie è limitato ad una ferita luminosa sul suo braccio e la sua spalla sinistra, dove le Sabbie hanno fuso una catena di lame taglienti nella sua carne. Il Principe scopre che la ferita aumenta sempre di più ogni volta che si trasforma nel Dark Prince. Nel frattempo, il Visir Zervan ha trasformato il suo esercito (e anche... —

Satyricon (programma televisivo)

corpo nella comicità di Luttazzi si rifà alla grande tradizione dei classici di Rabelais, Swift, Aristofane, Plauto e Sterne, in cui il corpo viene usato nel comico grottesco (corpo grottesco) con piena consapevolezza tecnica. In particolare l'atto di mangiare gli escrementi è un classico della satira di tutti i tempi, già da prima di Aristofane. Il critico russo Michail Bachtin (1941) analizzando l'opera di Rabelais ha spiegato: «Non dimentichiamo comunque che l'urina (come gli escrementi) è la... — | approfondisci »

Tito Maccio Plauto

comico. Infatti Plauto si serve di alcuni espedienti per ottenere maggior comicità, solitamente equivoci e scambi di persona. Plauto fa uso anche di espressioni buffe e goliardiche che i vari personaggi molto di frequente pronunciano; oppure usa riferimenti a temi consueti, luoghi comuni, anche tratti dalla vita quotidiana, come il pettegolezzo delle donne. Inoltre Plauto fa largo uso dell'elemento corporeo (vedi corpo grottesco). Ad esempio questo dialogo della Aulularia in cui interagiscono i... —

  • Nome: Tito Maccio Plauto
  • Nazionalità: romano
  • Data Di Nascita: 250 a.C. circa
  • Luogo Di Nascita: Sarsina
  • Attività: commediografo

Zero in condotta (film 1933)

, con tutt’altro stile, punirà più tardi i ragazzi con il solito zero in condotta e la proibizione di uscire di domenica. La presentazione del rettore del collegio è uno dei momenti più divertenti del film; egli arriva quando i ragazzi sono in procinto di uscire con il giovane maestro, che, lasciatoli soli, passeggia svagato e corteggia una signora. Altro personaggio grottesco nel corpo docente è “Cornacchia”, sorpreso a derubare i ragazzi dei loro dolci e punito con una rappresaglia a base di... — | approfondisci »

  • Titolo: Zero in condotta
  • Titolo Originale: Zéro de conduite
  • Anno Di Produzione: 1933
  • Paese: Francia
  • Durata: 41 min
  • Genere: commedia / drammatico
  • Regista: Jean Vigo
  • Produttore: Jacques-Louis Nounez
  • Sceneggiatore: Jean Vigo
  • Attori: • Jean Dasté Huguet *Robert le Flon "Pete-Sec" *Delphin direttore del collegio *Pierre Blanchar "Bec-de-Gaz" *Luis de Gonzague Frick *Henry Stork parroco

Bestemmia

bestemmia e del corpo grottesco, nel contesto carnevalesco, ha il significato di una gioiosa celebrazione della vittoria della vita. Nella poesia di Giuseppe Gioachino Belli, la bestemmia si esprime attraverso un accostamento, apparentemente casuale, tra espressioni che indicano il sacro e termini triviali. Alla bestemmia, il poeta romanesco ha dedicato un suo sonetto, il n. 232, Primo, nun pijjà er nome de Ddio in vano, in cui l'autore ammonisce il bestemmiatore invitandolo a non bestemmiare, per... — | approfondisci »

L'identità sessuale dai Greci a Freud

grottesco del corpo umano (carnevalesco, direbbe Michail Bachtin), cosmico, universale, sociale, i cui avvenimenti essenziali sono le espulsioni, attraverso pene(/vagina) e intestino. La rappresentazione dell'unico sesso in un mondo bisessuale "Del corpo si scrive, e lo si raffigura, come se rappresentasse il regno del genere e del desiderio, in cui le differenze sono solo di grado. Ne Il Cortegiano di Baldassarre Castiglione è vivacemente dibattuto se un corpo 'eccessivo' non femminilizzi il maschio... — | approfondisci »