Comizi Curiati

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Comizi curiati

I Comizi curiati erano la più antica assemblea romana. Si discute ancor'oggi se fossero composti dai soli patrizi, o comprendesse anche i plebei, comunque in posizione subordinata. Erano organizzati in 30 curie, ognuna delle quali esprimeva un voto. In età monarchica rendeva ossequio al re al momento della sua elezione con la "lex curiata de imperio". Forse all'inizio della Repubblica era l'unica assemblea che eleggeva i magistrati, conferiva loro l’imperium e approvava le leggi. Dopo poco... — | approfondisci »

Comizio

Forum of Roma before Caesar (IT).svg

Il Comizio (in latino Comitium) era il centro politico di Roma, situato nel Foro romano. Qui si svolgevano le più antiche assemblee dei cittadini (comizi curiati). Oggi ne sono visibili solo pochi resti, dopo le trasformazioni dell'epoca cesariana e augustea che lo fecero sparire. Anticamente occupava l'angolo nord-est del Foro, tra la basilica Emilia, l'Arco di Settimio Severo e il Foro di Cesare. Proprio quest'ultimo ne invase gran parte della superficie per l'edificazione della nuova Curia... — | approfondisci »

Comizi tributi

-Foraboschi-Mantovani-Lo Cascio-Troiani. Edizione LED • Robert Bunse: Die Chancenverteilung zwischen Patriziern und Plebejern in den comitia consularia. In: Göttinger Forum für Altertumswissenschaft 8 (2005) Voci correlate • Comizi curiatiComizi centuriati • Concilium plebis • Tribù (storia romana) ... — | approfondisci »

Contiones

magistrato superiore come per i comizi (tributi, centuriati, curiati). Non era necessario trarre gli auspici per convocare i cittadini nella contiones. ... — | approfondisci »

Provocatio ad populum

La provocatio ad populum è un'istituto del diritto pubblico romano, introdotto dalla Lex Valeria de provocatione del 509 a.C. (rogata dal console Publio Valerio Publicola) ed applicato in particolare nel periodo repubblicano. La norma prevedeva la possibilità che ad un condannato a morte potesse essere trasformata la pena capitale in altra pena se così stabilito da un giudizio popolare. In un prima fase il popolo si esprimeva attraverso i comizi curiati, poi in seguito alla legge delle XII... — | approfondisci »

Curia (storia di Roma)

Curia Iulia.JPG

). Le curie erano trenta ai tempi di Romolo e Tito Tazio, dieci per ognuna delle tre tribù dei Tities, Ramnes e Luceres. La divisione era risalente alle origini della città, forse ad istituti addirittura anteriori alla sua fondazione, radicati quindi nell’area latina preistorica. Le curie si riunivano in assemblee, i "comizi curiati", nelle quali venivano prese, a maggioranza le più importanti decisioni riguardanti la vita dei cittadini. Nell'esercito romano dei primi tempi, le curie fungevano... — | approfondisci »

Littore

Roman Lictor Clothes.png

inizi dell'Età imperiale) ed erano organizzati in una corporazione. Erano solitamente scelti dal magistrato che loro dovevano servire, ma è anche possibile che venissero estratti. I littori erano associati ai Comizi curiati e in origine erano probabilmente scelti uno per curia, dato che all'inizio erano in numero di 30 (come le curie): 24 per i due consoli e sei per il pretore. La funzione principale dei littori era quella di proteggere il magistrato dotato di imperium, che gli demandava l... — | approfondisci »

Adrogatio

giuramento garantendo di agire con onestà negli interessi dell'adrogato; al giuramento seguiva la presentazione dinanzi ai comizi curiati i quali procedevano alla rogatio, interrogazione con quale si chiedeva all'adottante (pater adrogans) se intendesse adottare l'adottando, all'adottando se intendesse essere adottato, ed al populus se approvasse l'adozione. Circa l'approvazione del popuplus, questa ebbe diverse forme nel corso del tempo: mentre inizialmente si ricavava da votazione, fu successivamente... — | approfondisci »

Comizi centuriati

formalmente le sue competenze ed attribuzioni, con l'affacciarsi della potestà imperiale anche quest'organo, come poi il senato, disparve nell'ombra, soppiantato appunto dal dominio sul piano giuridico e giudiziario della figura dell'imperatore e dei suoi funzionari. Note Bibliografia Voci correlate • Assemblee romane • Comizi curiatiComizi tributi • Lex comitialis ... — | approfondisci »

Senatus consultum ultimum

sospettati di complicità nella congiura di Catilina; tra questi, fu giustiziato anche l'ex console Publio Cornelio Lentulo Sura. Normalmente, solo un'assemblea dei Comizi Curiati avrebbe potuto condannare un uomo all'interno della città di Roma. Cicerone ritenne e sostenne di fronte al senato che, data la straordinaria gravità della crisi, il consultum gli avesse concesso tale facoltà in quelle determinate circostanze. Gaio Giulio Cesare ed altri obiettarono che il consultum non poteva scavalcare le... — | approfondisci »

Età regia di Roma

Roma Romolo 753aC png.png

'interre aveva trovato un candidato adatto a salire sul trono, lo sottoponeva all'esame del Senato e se questo lo approvava, l'interre riuniva i Comizi Curiati, presiedendoli come presidente durante l'elezione. I Comizi potevano accettare ma anche respingere il candidato, che se veniva eletto entrava subito in carica. Prima, però, egli doveva ottenere anche il placet degli dei attraverso gli auspici e poi doveva rinuire di nuovo i Comizi per ricevere da loro lʾimperium (solo per i re etruschi, coincidente... — | approfondisci »

Spurio Cassio Vecellino

Domenico Beccafumi 009.jpg

annuali di far attuare la legge che sono riportati stanno ad indicare che la legge esisteva ma era disattesa. La condanna L'anno successivo Cassio fu portato in giudizio con l'accusa di aspirare ai poteri di re; condannato fu giustiziato (Livio 2.41). Anche nel caso del processo le fonti antiche presentano difformità. Comunque è quasi certo che fu accusato di fronte ai comizi curiati dai quaestores parricidii K. Fabio K.f. Vibulano e Lucio Valerio Potito e la sentenza a morte fu pronunciata dai... — | approfondisci »