Ceppo Batterico

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Stipite batterico

Stipite batterico (o ceppo batterico), è la popolazione batterica omogenea che deriva da un singolo isolamento. Fra i diveri stipiti di una specie batterica possono esitere spesso differenze utilizzabili per una più sottile divisione nell'ambito della "specie". Tali differenze (come la differente sensibilità all'infezione con differenti batteriofagi o la differente sensibilità all'azione letale di differenti batteriocine o il possesso di differenti capacità biochimiche, o l'esistenza di... — | approfondisci »

Ceppo

La parola ceppo può riferirsi a: • Ceppo dell'Adda, roccia sedimentaria caratteristica della valle del fiume Adda, • Ceppo batterico, popolazione batterica omogenea che deriva da un singolo isolamento, • Ceppo Morelli, comune piemontese in provincia del Verbano Cusio Ossola, • Ospedale del Ceppo, antico ospedale di Pistoia, • Monte Ceppo, sito di interesse comunitario della regione Liguria, • Madonna del Ceppo, dipinto di Fra Filippo Lippi, • Oratorio di San Niccolò del Ceppo, oratorio in via... —

Ceppo lac +

Lo lac + è un Ceppo batterico capace di sintetizzare l'enzima B-galattosidasi utile per trasformare lo zucchero del latte in due monosaccaridi semplici (glucosio e galattosio) e così riuscire ad utilizzare il lattosio. Invece, il ceppo lac-, non è in grado di utilizzare il lattosio come fonte di carbonio. Il lac è stato il primo operone individuato, per merito di Jacob, Monod e Lwoff. è presente nel batterio Escherichia coli, in dosi minime in condizioni normali, mentre la sua concentrazione... — | approfondisci »

Nucleasi

University di Baltimora) che, nel 1968, isolarono e caratterizzarono la prima nucleasi di restrizione che agiva in modo strettamente dipendente dalla sequenza nucleotidica specifica. Tale risultato fu ottenuto lavorando su un ceppo batterico di Haemophilus influenzae da cui fu estratto l'enzima (HindII) che era in grado di tagliare le molecole di DNA in corrispondenza di una sequenza specifica lunga sei paia di basi, e precisamente: 5' G T (pirimidina: T o C) (purina: A o G) A C 3' 3' C A (purina: A or... — | approfondisci »

Antibiogramma

Antibiogramma01.jpg

). L'apparecchio referterà il ceppo apparentemente sensibile come resistente. L'analisi statistica degli antibiogramma è utile anche nelle infezioni ospedaliere dove circolano ceppi batterici multiresistenti. L'antibiogramma è consigliato ogni volta che ci si deve sottoporre ad una terapia antibiotica. Questo strumento, infatti, evita l'insorgenza della resistenza agli antibiotici e permette l'uso di farmaci mirati in grado di promuovere l'eradicazione completa del ceppo batterico. Se da una parte... — | approfondisci »

Rhodococcus fascians

sintomi tipici, tra cui deformazione delle foglie, scopazzo della strega e galla fogliare, il cui sviluppo dipende dalla cultivar della pianta, l'età della pianta, il ceppo batterico e le condizioni di crescita del batterio stesso. La deformazione delle foglie è data da un allargamento del parenchima e dalla crescita del sistema vascolare, che sono alla base del corrugamento della lamina e dell'allargamento delle venature. Lo "scopazzo della strega" è una un’alterazione della crescita con formazione... — | approfondisci »

  • Nome: Rhodococcus fascians
  • Specie: R. fascians
  • Genere: Rhodococcus
  • Famiglia: Nocardiaceae
  • Regno: Bacteria

Cellula HFR

Le cellule HFR (high frequency of recombination) sono cellule batteriche che possiedono il plasmide F integrato nel proprio cromosoma. L'integrazione del plasmide F avviene in corrispondenza di specifiche sequenze di inserzione (IS) che rappresentano regioni di DNA omologhe tra cromosoma batterico e plasmide F. Qualora il ceppo HFR venga in contatto con una cellula ricevente (F-), la coniugazione si attiva e, a partire del sito ORIT (origine del trasferimento), ha inizio la trasmissione dell... — | approfondisci »

Trasduzione

Transduction (genetics)en.svg

'Università del Wisconsin-Madison, nel 1952. La trasduzione avviene perché durante il ciclo litico vi è un errore nel meccanismo replicativo dei batteriofago, che porta all’inglobamento, nelle particelle virali, di porzioni di genoma batterico. In seguito a questo errore si verranno a produrre particelle virali in grado di infettare altre cellule (ovvero mantengono la loro capacità batteriofaga), le quali possiederanno al proprio interno sia genoma virale, genoma batterico, oppure parte di DNA batterico e... — | approfondisci »