Basi Forti

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Reazione chimica (micologia)

Boletus badius001.jpg

colore, e che perciò hanno poco contrasto. Macroreagenti Basi forti Soluzioni concentrate al 20-30 % di soda (NaOH) e di potassa (KOH), utili per i Cortinari, trovano impiego nella sistematica pratica dei funghi come anche l'idrossido di ammonio (NH OH ), usato sia in soluzione sia sotto forma di vapori. Nella seguente tabella sono riportate le principali reazioni con soda. Nella seguente tabella sono riportate le principali reazioni con ammonio. Acidi forti Soluzioni concentrate di acido... — | approfondisci »

Base (chimica)

elettrofili. La differenza tra le definizioni di "base di Lewis" e "nucleofilo" sta nel fatto che il carattere di una base di Lewis è legato alla termodinamica della reazione, infatti un composto si comporta tanto più da base di Lewis quanto più tende a donare i doppietti elettronici (in condizioni di equilibrio), mentre il carattere nucleofilo è legato alla cinetica della reazione, infatti un composto si comporta tanto più da nucleofilo quanto più velocemente dona i doppietti elettronici. Basi forti Una... — | approfondisci »

Effetto livellante

L'effetto livellante è il fenomeno per cui acidi o basi forti (cioè presenti in soluzione interamente sotto forma di ioni liberi solvatati) presentano nel solvente acqua tutti valori estremante alti delle costanti di equilibrio, tali che ai fini pratici possono considerarsi ognuno egualmente forte in ambiente acquoso. Per avere un'idea degli ordini di grandezza della Ka dei principali acidi in solvente acquoso a 25 °C, ecco i valori delle relative coppie acido-base: • Acido perclorico HClO... —

Acido forte

Gli acidi forti sono quelle sostanze che hanno una costante di dissociazione acida (K ) maggiore di 1; per rendersi conto di quanto questo valore sia alto, basta pensare che tutti gli altri acidi (a parte quelli chiamati superacidi) sono detti deboli e hanno una K solitamente espressa tramite potenze negative di dieci. I sei acidi forti e le loro basi coniugate. Al gruppo degli acidi forti appartengono solamente sei sostanze: l'acido solforico (H SO , facente parte del liquido della... — | approfondisci »

Greg Egan

Egan è famoso per le sue storie di fantascienza hard con forti basi di matematica e fisica quantistica, inclusa l'analisi della natura della coscienza. Altri temi da lui trattati sono la genetica, la realtà virtuale, l'ontologia quantistica, il trasferimento della coscienza, la sessualità e l'intelligenza artificiale. Ha vinto il Premio Hugo (per il quale è stato candidato più volte) e il Premio John Wood Campbell Memorial per miglior romanzo, due dei tre più importanti premi fantascientifici... — | approfondisci »

  • Nome: Greg Egan
  • Nazionalità: australiano
  • Data Di Nascita: 20 agosto 1961
  • Luogo Di Nascita: Perth
  • Attività: autore di fantascienza

Funzione di acidità

Una funzione di acidità è una qualsiasi funzione che permette di misurare l'acidità di un sistema solvente , solitamente espressa in termini della sua capacità di donare protoni ad un soluto o di accettare protoni da questo (acido di Brønsted). , per gli acidi forti e la sua versione modificata H per le basi forti. Il termine funzione di acidità quindi è utilizzato anche al posto del meno comune funzione di alcalinità (o basicità). Note Voci correlate ... — | approfondisci »

Tagatosio

Il tagatosio è un monosaccaride chetonico esoso. La sua molecola è chirale; nei cicli metabolici dei sistemi viventi è coinvolto il solo enantiomero destrogiro -(-). A temperatura ambiente è una polvere cristallina bianca solubile in acqua, dal sapore zuccherino. Si trova in piccole quantità nei latticini e può essere prodotto dal lattosio; l'idrolisi di quest'ultimo dà glucosio e galattosio, il galattosio per trattamento con basi forti - nello specifico, con idrossido di calcio - isomerizza... — | approfondisci »

Base debole

Una base debole è una sostanza chimica che, quando disciolta in acqua, si dissocia solo parzialmente, producendo ioni OH o accettando protoni (secondo la definizione di Brønsted). Queste basi hanno un pH più basso (a parità di concentrazione) rispetto alle basi forti, e quindi hanno un valore di K minore. Quando una base debole si trova in soluzione con uno dei suoi sali, allora il composto risultante è una soluzione tampone, in grado di resistere a grandi cambiamenti di pH. Le principali... — | approfondisci »

Gruppo ossidrilico

seconda (dissociazione basica) vede la formazione di un carbocatione in quanto il gruppo ossidrilico è caricato negativamente. Il gruppo ossidrilico è il gruppo che caratterizza le basi forti: principali esempi sono l'idrossido di sodio (NaOH) e l'idrossido di potassio (KOH). In soluzione queste basi forti si ritrovano completamente dissociate nei loro cationi e ioni ossidrile, i quali conferiscono basicità alla soluzione. Questo particolare gruppo funzionale viene inoltre utilizzato in chimica per... — | approfondisci »

Solvente aprotico

In chimica, un solvente aprotico è un solvente la cui struttura molecolare non presenta un atomo di idrogeno dissociabile come ione H . Molti di essi sono solventi aprotici apolari, ovvero privi di un momento dipolare apprezzabile; tali solventi sciolgono i composti apolari. ]] e sono indispensabili quando la reazione chimica prevede l'uso di basi molto forti (ad es.: reattivi di Grignard o butillitio). Tali basi sono incompatibili con i solventi protici, con i quali reagiscono liberando... — | approfondisci »

Reazione di Cannizzaro

La reazione di Cannizzaro è una reazione di dismutazione, che si applica alle aldeidi prive di atomi di idrogeno in posizione α rispetto al gruppo aldeidico (ad esempio, la benzaldeide). Un'aldeide del genere, per catalisi da basi forti, subisce in parte un'ossidazione ad acidi carbossilici ed in parte una riduzione ad alcol 2 R-CHO --> R-COOH + R-CH OH una sua variante, detta reazione di Cannizzaro incrociata, sfrutta la maggiore ossidabilità della formaldeide, che si ossida ad acido... — | approfondisci »

Bicarbonato d'ammonio

Il bicarbonato d'ammonio (o idrogenocarbonato d'ammonio) è un sale acido dell'ammoniaca e dell'acido carbonico. È ottenuto dal solfato di ammonio, un minerale naturale. Proprietà A temperatura ambiente si presenta come un solido incolore dall'odore lieve di ammoniaca. Si decompone a temperature superiori a 35 °C producendo fumi di ammoniaca. Reagisce velocemente con acidi, basi forti e forti ossidanti. Applicazioni Viene utilizzato nell'industria alimentare come agente lievitante... — | approfondisci »