Area Corticale

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Osteoblastoma

Gli osteoblastomi sono tumori che prediligono la colonna vertebrale, talvolta anche in forma particolarmente "aggressiva", per evoluzione patologica. Sono motivo di dolore somatico ed allo stadio iniziale sono difficilmente localizzabili. La lesione interessa l'area corticale piuttosto che la midollare. La lesione è prevalentemente sclerotica. Il trattamento escissorio è il più idoneo. Un intervento chirurgico è inevitabile nelle forme classificate nello stadio "3" (ultimo stadio). L... — | approfondisci »

Midollare

Midollare è la sostanza che costituisce la parte più interna degli organi, come ad esempio il surrene o il rene. Rene Nel rene esistono raggi midollari che entrano all'interno dell'area corticale, interrompendone la sua continuità. Strutturalmente i raggi midollari che si allungano verso la corticale si raccolgono dal capo opposto, attraverso le papille, nei calici minori e poi nel sistema escretore renale. Surrene Nel surrene si parla invece di vera e propria sostanza midollare. Nella sua... — | approfondisci »

Nistagmo optocinetico

gli occhi possano nuovamente inseguire un altro oggetto del campo visivo. I movimenti degli occhi detti "a seguire" sono mediati dal campo oculare occipitale, area corticale del lobo occipitale. Elementi condizionanti Tale forma di nistagmo è condizionata dalla forza di gravità, infatti diversi studi hanno accertato che la risposta cambia a seconda della direzione della gravità facendo riferimento sia al corpo che alla testa. Uno studio ha dimostrato come riducendo l'illuminazione, negli... — | approfondisci »

Displasia corticale

La displasia corticale è un'anomalia congenita in cui i neuroni di un'area cerebrale non migrano correttamente, durante la vita intrauterina. Questo causa errori nei segnali neuronali, associati a ritardo nello sviluppo ed epilessia. La chirurgia sta divenendo un'alternativa valida, rispetto ai farmaci antiepilettici. La displasia corticale focale è la causa più comune di epilessia intrattabile nei bambini, ma è frequente causa di epilessia anche negli adulti. ... — | approfondisci »

Homunculus (fisiologia)

Il termine Homunculus viene utilizzato in medicina in vari reparti: • In embriologia si intende l'anomalo sviluppo dell'essere umano dalle cellule germinali • In psichiatria viene definito un essere immaginario creato dalle menti alterate dei pazienti a cui associano poteri di natura magica La dimensione dell'area di rappresentazione corticale e quella somatica non sono proporzionali, infatti regioni del corpo di dimensioni piccole, ma deputate a funzioni di elevata importanza da un punto di... — | approfondisci »

Telencefalo

Telencephalon.gif

4. A questo territorio corticale è assegnata la funzione di generare gli impulsi motori per tutti i muscoli corporei: pertanto, in esso è presente un homunculus motorio analogo a quello sensitivo, anche se con qualche minima differenza. Nell'homunculus motorio, infatti, occupano una grande estensione i territori dedicati all'innervazione dei muscoli mimici del volto e dei muscoli della mano, mentre il torso è minimamente rappresentato. Anteriormente a quest'area è situata l'area premotrice (o... — | approfondisci »

Nucleus accumbens

ventrale (VTA), connessi attraverso la via mesolimbica. Per questo il nucleus accumbens è spesso descritto come parte del circuito cortico-striato-talamico-corticale. Le afferenze dopaminergiche provenienti dall'area tegmentale ventrale si pensa modulino l'attività dei neuroni del nucleus accumbens. Queste terminazioni sono anche il sito d'azione di molte droge come la cocaina e le anfetamine che causano un considerevole aumento dei livelli di dopamina nel nucleus accumbens. Collegamenti esterni... — | approfondisci »

Afasia

Wernicke L'afasia di Wernicke (o afasia recettiva) è un'afasia fluente in genere causata da una lesione corticale dell'area di Wernicke, della corteccia uditiva associtativa e del lobulo parietale inferiore. L'afasia di Wernicke comporta problemi sia nella comprensione del linguaggio sia nella produzione. La capacità di elaborare discorso fluentemente è mantenuta; l'eloquio è parafasico e ricco di circonlocuzioni con neologismi. Il paziente non si rende conto che il suo linguaggio è incomprensibile e... — | approfondisci »

Actinorriza

prenodulo. Contemporaneamente dal periciclo, l'area che contorna la parte centrale delle radici e da cui si sviluppano tutte le radici laterali, si forma il primordio del nodulo che inizia a cescere nel parenchima corticale. Dopo 5-10 giorni le ife dell'attinomicete penetrano nel parenchima corticale del primordio del nodulo e iniziano a colonizzarlo • Via intercellulare: senza coinvolgere i peli radicali, le ife di Frankia raggiungono le cellule corticali del primordio del nodulo, passando attraverso... — | approfondisci »

Sindrome dell'arto fantasma

abbandonate Attuali spiegazioni neurofisiologiche delle sensazioni somatosensitive Una delle possibili spiegazioni del fenomeno è che le aree della corteccia somatosensoriale ancora attive stringano connessioni con l'area deafferentata dalla rescissione del nervo, facendo quindi avvertire al soggetto sensazioni tattili e termiche riferite all'arto fantasma in seguito alla stimolazione delle aree topograficamente contigue nella rappresentazione corticale. Infatti nell'encefalo umano e in particolare... — | approfondisci »

Linfonodo

Illu lymph node structure.png

. All’esame microscopico i seni appaiono come zone otticamente vuote, difficilmente distinguibili nella porzione corticale con l’eccezione del seno sottocapsulare e di qualche seno corticale dilatato, numerosi invece nella porzione midollare, che proprio per questo appare chiara, in contrasto con la corticale, molto più scura. Vascolarizzazione Le arteriole afferenti al linfonodo vi penetrano attraverso l’ilo, incanalandosi poi nelle trabecole che si distaccano dalla capsula convergendo verso la... — | approfondisci »