Antiquarium Del Palatino

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Domus Praeconum

la casa degli araldi, spiccava per i decori di pitture e mosaici (oggi nell'Antiquarium del Palatino) e risale all'epoca severiana. In particolare è il soggetto di un mosaico con araldi che ha fatto ipotizzare la destinazione dell'edificio, confermata anche da un'epigrafe che parla dei nuntii circi muniti di vessilli, che precedevano i corti nel vicino Circo Massimo. Bibliografia Voci correlate • Palazzo di Domiziano • Domus Severiana ... — | approfondisci »

Domus Transitoria

La Domus Transitoria era uno dei palazzi imperiali sul colle Palatino a Roma. Era la più antica delle abitazioni imperiali di Nerone, distrutta dal grande incendio di Roma del 64 e sostituita in seguito dalla più sfarzosa Domus Aurea. L'edificio si trovava nella parte centrale del colle e ne sono state trovare varie tracce sotto la Domus Flavia dell'epoca di Domiziano. Tra queste c'è un ricco pavimento marmoreo pertinente forse a un portico, rinvenuto sotto la sala della fontana ovale... — | approfondisci »

Aula Isiaca

Aula isiaca 00.jpg

conservate oggi in una loggia dell'Antiquarium del Palatino. La forma della sala è rettangolare, con i lati brevi leggermente incurvati, tagliati in parte dalle fondazioni di una vascona della Domus Transitoria di Nerone. Si è conservata quasi integralemente una sola delle pareti lunghe, che è tripartita nel senso della lunghezzada quattro sottili colonne, al di sopra di un alto podio dipinto, che accennano a magre prospettive. Al centro si trova affrescata un'edicoletta sopraelevata, che incornicia un... — | approfondisci »

Palazzi imperiali del Palatino

RomaPalatinoRestiVersoCircoMassimoRicomposta.jpg

peristilio e sui due ninfei ovali. Ovunque si trovano tracce di mosaici e di decorazioni marmoree pregiate. Molti pezzi di valore storico e artistico sono raccolti nell'Antiquarium del Palatino, costruito nell'Ottocento in una parte della Domus Flavia. Esso mostra anche le varie fasi della storia del colle Palatino, a partire dalle più antiche testimonianze di insediamenti umani. Poco distante dalla Domus Flavia è la Domus Augustana, ovvero la residenza dell'imperatore usata fino al periodo tardo... — | approfondisci »

Paedagogium

Alexamenos graffito.PNG

pitture di terzo stile. Particolarmente interessanti sono i graffiti incisi sulle pareti, tra i quali spicca quello famoso dell'Asino crocifisso (Graffito di Alessameno) e l'iscrizione in greco "Alexamenos adora il (suo) dio", probabile critica al nascente Cristianesimo, oggi conservata all'Antiquarium del Palatino. I nomi su questi graffiti sono quasi sempre in greco, per cui si tratta verosimilmente di schiavi. Ricorre spesso la formula "exit de Paedagogio" ("esce dal Pedagogio"), che ha fatto... — | approfondisci »

Domus Tiberiana

lato e conserva resti di pitture e dei pavimenti a mosaico. Un frammento del soffitto in stucco è decorato da cassettoni, elementi vegetali e un pannello con quattro Eroti (all'Antiquarium del Palatino). Da qui si può accedere alla Domus Augustana. Il lato nord verso il Foro è quello meglio visibile, disposto lungo una via in salita identificata con il Clivus Victoriae. Alcuni ambienti orientati a nord-est/sud-ovest sono più antichi (domizianei) e sopra di essi si appoggiarono altre strutture... — | approfondisci »

Casa dei Grifi

Roma, casa dei grifi.jpg

. L'edificio venne costruito in opera incerta, con rifacimenti in opera quasi reticolata, è famoso per le pitture che lo decorano, databili tra la fine del II e l'inizio del I secolo a.C. (mentre la casa è più antica). Le parti migliori di queste decorazioni vennero staccate ed oggi sono conservate nell'Antiquarium del Palatino. Tra i mosaici, una stanza rettangolare ha il pavimento decorato con al centro una zona quadrata con pietre e marmi policromi che costruiscono un disegno di cubi in... — | approfondisci »

Tempio di Apollo Palatino

terracotta con rilievi policromi figurati rappresentanti soggetti mitologici. Appartengono al tipo delle "lastre Campana" e raffigurano vari soggetti in stile arcaistico: Perseo e Atena con medusa, Contesa di Heracle e Apollo per il tripode delfico, Cariatidi... Esse dovevano appartenere a un edificio antico della zona, forse il portico delle Danaiadi e sono datbili tra il 36 e il 28 a.C. Oggi sono conservate nell'Antiquarium del Palatino. Tesori artistici Le fonti antiche ce lo tramandano con porte... — | approfondisci »

Musei di Roma

Trastevere • Arte moderna e contemporanea: • Museo di arte contemporanea (MACRO) nelle sue due sedi: • Ex stabilimento industriale Peroni • Ex mattatoio di Testaccio • Museo Carlo Bilotti • Museo Pietro Canonica • Musei di Villa Torlonia: • Casina delle Civette • Casino Nobile • Casino dei Principi • Scienza: • Museo Civico di Zoologia • Planetario e Museo Astronomico Arte Arte antica e medievale • Antiquarium del Casale di Malborghetto • Antiquarium del PalatinoAntiquarium della Villa dei Quintili... — | approfondisci »

Graffito di Alessameno

Alexamenos graffito.PNG

Il graffito di Alessameno o graffito del Palatino e graffito blasfemo del Palatino è una raffigurazione che gli archeologi interpretano come irridente rispetto al culto del Cristianesimo. È attualmente conservato a Roma presso il museo Antiquarium Forense e Antiquarium Palatino. Descrizione del graffito Datato probabilmente al III secolo , anche se sono possibili date anteriori fino all'anno 85 ; è stato trovato sul Palatino a Roma nel 1857 negli scavi del Paedagogium , una sorta di... — | approfondisci »