Albero Bronchiale

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Bronchiectasia

La bronchiectasia è una dilatazione irreversibile di una porzione dell'albero bronchiale. Le bronchiectasie possono essere raramente congenite; più frequentemente sono esiti di importanti infezioni dell'apparato respiratorio, le quali, a loro volta, possono essere dovute alle cause più svariate (infezioni in stato di immunodeficienza, fibrosi cistica, alterazioni della clearance muco-ciliare, ecc..) Da un punto di vista anatomo patologico si distinguono tre forme principali: in ordine... — | approfondisci »

Farmaci broncocostrittori

Per farmaci broncocostrittori, si intendono l’insieme di principi attivi che hanno in comune il meccanismo di azione: riescono a causare un restringimento transitorio dell' albero bronchiale, causato dallo spasmo della muscolatura liscia dei bronchi. La broncocostrizione è un effetto collaterale provocato da alcuni ACE-inibitori e betabloccanti, dell' acido acetilsalicilico e di altri antinfiammatori non steroidi. ... — | approfondisci »

Broncografia

La broncografia è un esame radiografico dei bronchi, che si compie con l'introduzione diretta nell'albero bronchiale di una sostanza di contrasto vaporizzata. Si attua spesso in collegamento con la broncoscopia o con la tracheo-broncoscopia. La sostanza di contrasto è idrosolubile e risulta opaca ai raggi X, formando una patina che rende visibili i bronchi fino alle più sottili diramazioni. Viene utilizzata per l'individuazione di tumori e di malattie infiammatorie di carattere distruttivo e... — | approfondisci »

Bronchiolo

Il bronchiolo è una parte dell'apparato respiratorio che si trova nella parte terminale dell'albero bronchiale. I bronchioli dell'ultimo ordine, detti anche bronchioli terminali, sono i più sottili. Se ne possono contare tra i 10 e 15 per ogni ramificazione d'ordine superiore. Essi terminano nei setti intralveolari, che sono la parete comune di due alveoli polmonari. La struttura dei bronchioli varia man mano che ci si addentra nel polmone. Per quel che riguarda la struttura della mucosa e... — | approfondisci »

Bronco

Gray961.png

Il bronco è ciascuna delle ramificazioni delle vie respiratorie della trachea fino alle ultime diramazioni. Esiste il bronco principale e il bronco secondario. Normalmente nel linguaggio colloquiale si usa di più la forma plurale "bronchi".Questa è la parte dell'apparato respiratorio più colpita dall'asma I bronchi (destro e sinistro) penetrano nei polmoni e vanno incontro a successive diramazioni formando condotti di diametro sempre più piccolo: i bronchioli, che costituiscono l' albero... — | approfondisci »

Tracheoscopia

è parte integrante della broncoscopia, esame che consente l'esplorazione di tutto l'albero bronchiale e quindi anche della trachea. ... — | approfondisci »

Emottisi

croniche bronchiectasie, di patologie neoplastiche come il carcinoma bronchiale, di malattie dell'apparato cardiovascolare, di malattie del sangue, come la leucemia e l'emofilia e infine un'altra causa di sanguinamento ad origine dall'albero tracheo-bronchiale è rappresentata dai traumi, ossia dalla lesione provocata da corpi estranei. Note Voci correlate Emorragie dell'apparato respiratorio: • Epistassi • Emoftoe • Emotorace ... — | approfondisci »

Antiasmatico

AsthmaInhaler.jpg

reattività dell'albero bronchiale vi sia un'infiammazione sottostante, diffusa e cronica. Tale considerazione è confortata dal reperto anatomo-patologico che dimostra come il grado dell'infiammazione sottostante correli con l'entità della risposta di reazione immediata. Meccanismo d'azione In base al discorso precedente discorso fisiopatologico, possiamo distinguere i farmaci utilizzati nell'asma in due grandi categorie. Farmaci che agiscono sul broncospasmo I farmaci che agiscono sul broncospasmo sono... — | approfondisci »

Anchilostomiasi

transcutanea: la larva attraversa la cute, in genere a livello delle mani e dei piedi, e per via ematica giunge al cuore destro e al circolo polmonare. Passa quindi negli alveoli, nell'albero bronchiale, nella faringe e deglutita passa nell'esofago, nello stomaco, nell'intestino e infine nel duodeno a livello del quale si fissa alla mucosa divenendo adulta dopo altri due stadi larvali. Tra la penetrazione della larva e l'inizio della deposizione delle uova decorrono circa 5-6 settimane. È stato osservato... — | approfondisci »

Zanamivir

per via sistemica, lo zanamivir, pur raggiungendo concentrazioni ematiche elevate, non esplica attività antivirale, presumibilmente per la scarsa penetrazione a livello delle secrezioni bronchiali. Poiché l'inibizione della neuraminidasi avviene infatti sulla superficie delle cellule epiteliali delle vie respiratorie, lo zanamivir deve essere somministrato direttamente nelle vie respiratorie tramite inalazione orale. Il 13-15% di una dose inalata si deposita, nell'adulto sano, nell'albero... — | approfondisci »

Bronchite acuta

alla situazione viene poi scelta in base ai risultati. Per il trattamento della tosse, spesso si ricorre a gocce e sciroppi sedativi al fine di calmarla, sarebbe però più indicato non prendere questi calmanti, salvo in taluni casi di tosse molto dolorosa, perché ha una funzione molto utile. A causa dell'infiammazione infatti, viene prodotta un'alta dose di escreato che si accumula nell'albero bronchiale. La tosse ne facilita la risalita lungo le vie aeree e quindi la sua espulsione, specialmente in... — | approfondisci »

Ilo (anatomia)

vene polmonari. A destra, dall'alto al basso, si individuano il bronco, posteriormente, l'arteria polmonare, anteriormente, e inferiormente le due vene polmonari. I vasi bronchiali, che originano dall'aorta nel numero di uno per il polmone destro e due per il polmone sinistro, raggiungono le formazioni ilari (posteriormente ai bronchi) e da qui si diramano seguendo l'albero bronchiale. Le vene bronchiali si riuniscono all'ilo in uno o due tronchi che sboccano di solito nelle vene azygos ed... — | approfondisci »