Aggettivi Qualificativi

Documenti, citazioni, libri e foto dal mondo Wiki

Aggettivo

, come indica il nome, specifica la qualità di un nome, un pronome o un intero sintagma. Costituisce il nucleo del sintagma aggettivale. Per quanto riguarda le forme al plurale, l'aggettivo segue le regole del plurale dei sostantivi nella lingua italiana, anche se con minore varietà di forme. Tipi di aggettivi Aggettivi qualificativi Aggettivi determinativi Gli aggettivi determinativi vengono anche chiamati indicativi, si aggiungono a un nome per specificarne la posizione nello spazio rispetto... — | approfondisci »

Grammatica italiana

sostantivo. Aggettivi qualificativi L'aggettivo più comune è quello qualificativo, il quale serve a definire la qualità di una cosa o persona. In italiano, gli aggettivi hanno due generi (maschile e femminile) e due numeri (singolare e plurale). Concordano per genere e numero col sostantivo a cui si riferiscono. Le desinenze più frequenti, molto somiglianti a quelle dei sostantivi, sono raggruppabili in due classi (derivate direttamente dalle due classi di aggettivi latini): Esistono anche aggettivi... — | approfondisci »

Dialetto bresciano

Il dialetto bresciano (dialèt bresà) è — insieme al bergamasco e al cremasco — un idioma del gruppo orientale della lingua lombarda, appartenente al ceppo delle lingue gallo-italiche... — | approfondisci »

Aggettivo qualificativo

Gli aggettivi qualificativi indicano una qualità del nome. Grazie ad essi il nome viene descritto con maggior precisione ed accuratezza. Come si può notare, l'aggiunta degli aggettivi qualificativi modifica il senso delle frasi. A dire il vero, non sempre gli aggettivi sono necessari; sono, però, sempre importanti, perché ci permettono di precisare il nostro pensiero, di renderlo più efficace e di esprimere sfumature rilevanti. Di un'auto, ad esempio, possiamo dire che è bella, ma possiamo... — | approfondisci »

Gradi dell'aggettivo e la comparazione

I concetti espressi dagli aggettivi qualificativi e da molti avverbi possono essere soggetti a una gradazione per meglio esprimere una certa intensità espressiva. Sebbene sul piano linguistico-espressivo le possibilità di intensificare una qualità sono illimitate, la grammatica ha codificato tre tipi di gradazioni: grado positivo, in cui la qualità è espressa senza indicazione di quantità o intensità; grado comparativo, in cui la gradazione intensiva è messa a confronto con un altro termine di... — | approfondisci »

Français fondamental

quotidiana i vocaboli e le regole di grammatica necessari erano una minima parte di quelli offerti dalla lingua. Caratteristiche Il nucleo di vocaboli di uso frequente che compongono il français fondamental è costituito da 270 elementi grammaticali (articoli, pronomi, congiunzioni ecc...), 380 sostantivi, 200 verbi, 100 aggettivi qualificativi e 50 vocaboli vari. È stato individuato poi un secondo nucleo di altri 1700 vocaboli di uso comune a cui si ricorre, in caso di bisogno, in situazioni... — | approfondisci »

Aggettivo e pronome indefinito

, qualsiasi, qualsivoglia sono invariabili e sono usati solo al singolare: Viene a trovarci ogni domenica; portaci qualche fiore; può arrivare in qualunque momento. • Certo, diverso e vario sono aggettivi indefiniti se posti prima del nome; dopo il nome, invece, sono aggettivi qualificativi. In certi (=tali - indefinito) casi non si sa che fare / Queste non sono notizie certe (=sicure - qualificativo); Ho diversi (=molti, parecchi - indefinito) programmi / Abbiamo programmi diversi (=differenti... — | approfondisci »

Categoria (filosofia)

effettivamente esistenti tra gli oggetti reali. Ma oltre a ciò, ad ognuna delle categorie si riferisce una parte di quei costrutti semantici del discorso che hanno a che fare con il mondo reale: ad esempio, un nome o un sostantivo si riferisce alla categoria di sostanza; gli aggettivi qualificativi alla qualità, quelli indefiniti alla quantità, o alla relazione ecc. Si è pertanto ipotizzato che per Aristotele le categorie siano una classificazione delle parti di cui è fatto un discorso. La dottrina... — | approfondisci »

Uropi

gallina, di galline). Tutti gli altri sostantivi sono neutri: finiscono sia con una consonante sia con una -a: per esempio: tab: tavola o ment: mente, oppure teatra: teatro o centra: centro. Corrispondono al pronome personale neutro je. I sostantivi che finiscono con un'altra vocale sono per lo più vocaboli "internazionali": taksì, eurò, menù. Prendono una -s al plurale e non hanno un segno per il genitivo. Aggettivi Gli aggettivi qualificativi sono invariabili. Si mettono sempre davanti al... — | approfondisci »

  • Il bacio è un dolce scherzo che la natura ha inventato per fermare i discorsi quando le parole diventano inutili.
  • Il film è come un sogno, è come musica. Nessuna espressione artistica travolge la nostra coscienza allo stesso livello del film, perché giunge direttamente ai nostri sentimenti, e alle camere più oscure della nostra anima.
  • Il successo è ottenere ciò che si vuole. La felicità è volere ciò che si ottiene.

Grammatica francese

femminile) si usa davanti a parola maschili e femminili che iniziano per una vocale = Tu bois de l' eau (m-f/s) Se la frase è negativa, l'articolo partitivo viene sostituito da de/d' come si può vedere nei seguenti esempi: Il femminile In generale il femminile di nomi, aggettivi qualificativi e participi passati si forma aggiungendo una e al maschile. Tuttavia è possibile formare il femminile in vari altri modi: Sostantivi maschili in francese e femminili in italiano Ecco tra i sostantivi più... — | approfondisci »

Ontologia (fisica)

ontologia degli aggettivi qualificativi che la precisano, ma nel tempo stesso la snaturano. In questo modo, oggi, il termine ontologia affonda nella confusione, nello stesso tempo manca un termine per indicare lo “studio dell’essere fisico” da un punto di vista filosofico, mentre sono correnti termini del tipo “ontologia matematica”, “ontologia dell’informazione”, “ontologia informatica” e così via. Ontologia e teorie fisiche moderne Il problema fondamentale nel cercare di definire delle ontologie... — | approfondisci »

Dialetto bergamasco

Bergamasque.gif

, mate). Gradi degli aggettivi Gli aggettivi qualificativi hanno, anche nel dialetto bergamasco, i due gradi del comparativo e il superlativo, a loro volta distinti, i primi, in comparativo di uguaglianza, comparativo di maggioranza e comparativo di minoranza, e il secondo in superlativo relativo e superlativo assoluto. compàgn de (uguale a), come, coma (come), tat quat de (tanto quanto), esempio: lü l'è bèl compàgn de té (lui è bello come te). piö ... de (più... di), esempio: lü l'è piö bèl de... — | approfondisci »